Riciclo Raee, ci pensa Romeo a salvare i metalli preziosi

Enea porta in mostra alla fiera di Rimini le sue migliori innovazioni in materia di gestione di rifiuti, consumo energetico e mobilità sostenibile

Riciclo Raee, ci pensa Romeo a salvare i metalli preziosi

 

(Rinnovabili.it) – Si chiama ROMEO (Recovery Of MEtals by hydrOmetallurgy) ed è l’innovativa tecnologia brevettata dall’ENEA per recuperare materiali preziosi, tra cui oro e argento, da rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). L’innovativo processo grazie alla sua flessibilità e scalabilità può essere utilizzato per il recupero di materiale da piccole quantità di rifiuti e da diverse matrici come monitor, catalizzatori e lampade. A rendere eccezionale il sistema è l’impiego dell’idrometallurgia per estrarre materie che permette di ottenere metalli con un grado di purezza molto elevato, operando tuttavia a temperatura ambiente e quindi riuscendo a contenere i costi energetici. Per quanti fossero curiosi di saperne di più, ROMEO verrà presentato presso lo stand dell’Agenzia a Ecomondo, insieme a tutta una serie di progetti dedicati all’ecoinnovazione targata Enea.

 

E’ il caso di ASTRO, il “compostatore collettivo” – già sperimentato con successo per i rifiuti della mensa del Centro di Ricerche ENEA di Casaccia -che consente di produrre in loco compost dai rifiuti organici di piccole comunità, quali condomini, mense, hotel. O ancora di SPAZIA la micro car da città, dotata di un piccolo sistema di accumulo con batterie al litio, capace di viaggiare in modalità tradizionale, elettrica e ibrida e il “Progetto Egadi” per il turismo sostenibile, un progetto che nasce da un mix di soluzioni tecnologiche per gestire in maniera sostenibile i servizi ai cittadini – acqua, rifiuti, etc. – coinvolgendo le attività turistiche, coniugando le esigenze di una piccola comunità con l’impatto del turismo nei mesi estivi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui