Gli innovatori della transizione energetica: ecco i dieci Pionieri 2020

Annunciati i nuovi vincitori di BNEF Pioneers, il programma di Bloomberg che identifica ogni anno le aziende più rivoluzionarie nel settore dell’energia, dei trasporti e della sostenibilità a livello globale.

transizione energetica
Photo by form PxHere

(Rinnovabili.it) – Bloomberg New Energy Finance (BNEF) ha annunciato oggi i suoi Pionieri 2020, dieci realtà internazionali selezionate per la loro leadership nelle tecnologie trasformative. Aziende che con le loro innovazioni sono in grado di imprimere una nuova spinta in avanti alla transizione energetica ed ambientale. Bloomberg le cerca annualmente tramite un concorso ad hoc, lasciando il compito di selezionare la decina vincente ad un gruppo di esperti del settore, provenienti da università, società, servizi pubblici, finanza e tecnologia. 

Le finaliste sono state scelte da un centinaio di candidati provenienti da 24 paesi. E si tratta, in tutti i casi, di realtà impegnate a perseguire alcune delle opportunità più interessanti in aree diverse dall’energia distribuita alla digitalizzazione industriale.

Leggi anche Energia pulita: non c’è più tempo, bisogna accelerare l’innovazione

“I Pionieri BNEF di quest’anno stanno affrontando un’ampia gamma di sfide proprie delle imprese e della società”, spiega Michael Wilshire, presidente del comitato di selezione e responsabile della strategia di BloombergNEF. “Stiamo assistendo a una continua e forte innovazione nell’uso di tecnologie hardware e software digitali, materiali avanzati, stoccaggio energetico, satelliti e riciclaggio che renderanno le nostre industrie più pulite, più flessibili ed efficienti”.

I pionieri BNEF 2020

Boston Metal (USA) sta sviluppando un processo su scala industriale attraverso un impianto di elettrolisi di ossidi fusi, per produrre acciaio a basso costo e senza emissioni di carbonio.

Bright Machines (USA) fornisce sistemi di automazione basati su software per aiutare le aziende a produrre un numero maggiore di prodotti, a una qualità superiore e a costi inferiori.

C3.ai (USA)  è una piattaforme di intelligenza artificiale per aziende che fornisce applicazioni per molteplici usi commerciali, tra cui gestione energetica, manutenzione predittiva, rilevamento di frodi, antiriciclaggio, ottimizzazione delle scorte.

GHGSat (Canada) utilizza i propri satelliti per monitorare le emissioni di gas serra provenienti da impianti industriali in tutto il mondo.

Next Kraftwerke (Germania) gestisce una delle più grandi centrali elettriche virtuali a livello globale, con oltre 9000 asset aggregati e una capacità cumulata di 7,7 GW.

Phase Change Solutions (USA) è una società che fornisce soluzioni di gestione e stoccaggio dell’energia termica per i settori dell’edilizia, della logistica, della refrigerazione, delle telecomunicazioni e dei dati, attraverso la sua piattaforma tecnologica BioPCM.

Plastic Energy (UK) ha sviluppato una tecnologia di riciclaggio chimico per i rifiuti plastici che li converte in oli riciclati (Tacoil), consentendo la creazione di plastica riciclata di qualità vergine

REE (Israele) ha sviluppato un telaio completamente piatto, scalabile e modulare per veicoli elettrici, consentendo configurazioni a più corpi su un’unica piattaforma.

Remix (USA) è una piattaforma software collaborativa per i responsabili delle decisioni del settore dei trasporti, che lavora con 340 città in tutto il mondo per pianificare e immaginare il loro futuro della mobilità.

StoreDot (Israele) ha sviluppato una nuova generazione di batterie agli ioni di litio che consentono di caricare un veicolo elettrico in soli cinque minuti, eliminando l’autonomia e l’ansia da ricarica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui