COP28: L’Italia in prima linea per le nuove generazioni

Alla Mostra Evento dello street artist Moby Dick il Ministro Pichetto raccoglie il messaggio di milioni di giovani e annuncia la testimonianza a Dubai del M° Giovanni Allevi

cop28

Ad una settimana dalla COP28 di Dubai la Città di Roma torna ad essere teatro dell’impegno italiano in favore dei giovani, nella loro lotta al cambiamento climatico, con la Mostra Evento del famoso Street Artist Moby Dick, da sempre attento alla tutela della Biodiversità con un particolare impegno sulla difesa del mondo animale. 

“Prepost-art, ritorno alla Terra”, è questo il titolo scelto dall’artista internazionale – divenuto un punto di riferimento del Pop Surrealismo – e dal co-autore Innocenzo Ceci – architetto ispirato da una forte passione per l’arte. Nel pensiero di Moby Dick soprattutto l’urgenza di un ritorno alle origini: “Dobbiamo tutti fermarci un momento per ricordare chi siamo, da dove veniamo e dove stiamo andando, perché solo appropriandoci del nostro percorso potremo intraprendere il giusto cammino. La Street Art è l’erede più autentica della pittura rupestre che l’uomo di Neanderthal ci ha tramandato. Quella forma espressiva semplice dalla potente capacità simbolica può richiamarci all’essenzialità delle giuste scelte che l’umanità, sempre più complessa, non trova ancora il coraggio di fare”. 

La Mostra Evento è organizzata da Earth Day Italia nell’ambito delle attività promosse dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica in favore delle nuove generazioni in vista della COP28 di Dubai, un intenso programma costruito intorno alla Youth4Climate organizzata in ottobre a Roma dal MASE in collaborazione con le Nazioni Unite.

Tra i momenti più significativi un Hackathon Mondiale che ha visto coinvolte rappresentanze di giovani dai cinque continenti e che in occasione del Festival Digitale Popolare di Torino ha visto la partecipazione del Ministro Pichetto Fratin cui è stato oggi consegnato un documento conclusivo che il Ministro porterà a COP28. 

Altro momento di particolare impatto quello fortemente voluto dal Ministro Pichetto al Colosseo. 

Qui il messaggio di pace dei giovani della Youth4Climate è stato rilanciato a livello globale grazie all’illuminazione straordinaria del monumento più famoso del mondo avvenuta grazie alla collaborazione con il Parco Archeologico del Colosseo. I giovani della Youth4Climate hanno potuto inviare messaggi ai loro coetanei di tutti i continenti insieme a quello del Maestro Giovanni Allevi impegnato sin dalla COP26 a sostenere le nuove generazioni nella lotta al cambiamento climatico. 

“L’impegno del Governo italiano per dare forza alla voce dei giovani in vista di COP28 di Dubai è stato davvero molto forte – ha sostenuto il Ministro Gilberto Pichetto. – Ad ottobre con la Youth4Climate abbiamo accolto le proposte provenienti da ragazze e ragazzi di decine di Paesi in via di sviluppo, e con l’Hackathon mondiale di Torino abbiamo potuto estendere il valore di questa enorme esperienza a milioni di giovani in tutto il mondo, con scelte concrete e lungimiranti, accogliendo a pieno l’esortazione di Papa Francesco. Oggi questa Mostra Evento a Palazzo Valentini vuole essere un’ulteriore testimonianza di quanto sia importante per il nostro dicastero dialogare con le nuove generazioni utilizzando il loro stesso linguaggio. Non riesco quindi ad immaginare un’occasione migliore per annunciare che a Dubai questo impegno troverà una splendida sintesi l’8 dicembre, nel giorno che COP28 dedica all’Educazione e ai Giovani. In quella occasione il Maestro Giovanni Allevi parlerà in collegamento alle nuove generazioni donando loro le immagini uniche di un Colosseo illuminato con i colori della Youth4Climate, sulle note della sua musica straordinaria. È significativo e carico di buoni auspici pensare che un artista del suo calibro abbia scelto di dedicarsi così generosamente a questa grande causa nonostante le fatiche della sua difficile malattia. A lui va il nostro grazie”.

Articolo precedenteK2 Resource Center, la formazione sul fotovoltaico è digital e gratuita
Articolo successivoCometaPark, terreni abbandonati e riqualificati che accolgono le fragilità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!