Dove si butta? La risposta è nell’Etichetta Ambientale Digitale

Verolene sceglie l’innovazione digitale targata Junker, per dare ai suoi clienti info di smaltimento sempre corrette sui propri prodotti in un clic

Etichetta Ambientale Digitale

Da oggi dalle confezioni dei prodotti Verolenesi può accedere a tutte le istruzioni per differenziarle correttamente, rispettando per di più – grazie alla geolocalizzazione – le regole del Comune in cui ci si trova. Quest’innovazione è finalmente realtà, grazie alle tecnologie mobili e all’app per la differenziata più “esperta” d’Europa, Junker. Forte di un database di oltre 1,6 milioni di prodotti, la piattaforma ha infatti messo a punto un innovativo sistema di etichettatura ambientale digitale, che – come sottolineano i fondatori dell’app – è “estendibile a tutti i produttori e destinata a rivoluzionare il concetto stesso di etichetta.

Cosa cambia? Su tutti i packaging di prodotti per la raccolta differenziata a marchio HomeLine della Verolene è stato aggiunto un QR Code personalizzato: basterà inquadrare il codice con lo smartphone e l’utente sarà automaticamente indirizzato a scaricare l’app Junker, dove – da quel momento – scansionando il codice a barre di qualsiasi prodotto, otterrà tutte le informazioni di conferimento geolocalizzate e validate dal Comune e dai Consorzi delle materie

Una soluzione che si candida a risolvere in via definitiva non solo i dubbi dei cittadini davanti ai bidoni della differenziata, ma anche le incognite di produttori e distributori di imballaggi alle prese con le nuove regole in materia di etichettatura. Il recente decreto legislativo n. 116, approvato a settembre del 2020, ha infatti introdotto l’obbligo di riportare nell’etichetta di tutti gli imballaggi immessi al consumo sul territorio nazionale le informazioni ambientali “per facilitare la raccolta, il riutilizzo, il recupero ed il riciclaggio degli imballaggi, nonché per dare una corretta informazione ai consumatori sulla destinazione finale degli imballaggi. Come da più parti già evidenziato, questa aumenta la responsabilità di produttori, distributori e importatori, che devono adeguare i loro packaging in tempi molto rapidi, rischiando pesanti sanzioni in caso di inosservanza. 

Verolene ha scelto la tecnologia per aiutare a risolvere in modo smart queste difficoltà, ottemperando agli obblighi di legge e allo stesso tempo offrendo un servizio davvero esaustivo ai propri clienti. L’etichetta ambientale digitale rappresentata da Junker è infatti altamente implementabile, applicabile a tutte le categorie di imballaggi e consente di indicare non solo la composizione e i materiali di cui è fatto un rifiuto, ma anche come smaltirlo correttamente in base alle specifiche regole del luogo in cui si trova l’utente. Essendo virtuale, può inoltre essere aggiornata senza costi di ristampa e contenere persino consigli aggiuntivi di sostenibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui