Il rating ESG di Maire Tecnimont ha ottenuto “AA” da Msci e “Gold” da Ecovadis

Il Bilancio Di Sostenibilità 2021 conferma l’impegno globale del Gruppo nella transizione energetica e nella responsabilità sociale

Il Gruppo Maire Tecnimont rafforza la propria posizione tra le aziende leader nella transizione energetica e nella sostenibilità ottenendo il rating “AA” da Morgan Stanley Capital International (MSCI) Research e il rating “Gold” da Ecovadis, tra le principali agenzie di rating ESG che valutano le performance ambientali, sociali e di governance delle maggiori aziende del mondo. Il rating AA di MSCI Research è conferito alle società che guidano la propria industria di riferimento per quanto riguarda la gestione di opportunità e rischi ESG. L’annuncio si accompagna al lancio del Bilancio di Sostenibilità 2021, in cui il Gruppo illustra i progressi nel percorso della sua strategia di sostenibilità e al lancio della campagna di comunicazione interna sui suoi valori e obiettivi chiave.

leggi anche Identità ESG, la strategia sostenibile di NextChem corre sui binari dell’innovazione

In quest’ottica i principali driver strategici del Gruppo sono:

  • Transizione energetica: sviluppo di tecnologie abilitanti per la circolarità, la cattura della CO2 e la produzione di prodotti chimici e carburanti bio e a basse emissioni, compreso l’idrogeno e la proposta dei Distretti Circolari Verdi; lancio della MET Zero Task Force, finalizzata a definire iniziative e azioni per ridurre le emissioni di gas serra del Gruppo verso gli obiettivi di neutralità carbonica Scope 1, 2 (entro il 2030) e 3 (entro il 2050), con il coinvolgimento dei propri dipendenti e della catena di fornitura;
  • Innovazione digitale e open innovation: sfruttare le tecnologie digitali per riprogettare i processi interni e migliorare la proposta del Gruppo, in modo da contribuire alla riduzione delle emissioni; promuovere l’open innovation attraverso la collaborazione con università e centri di innovazione;
  • Persone: concentrarsi sulla nostra eccellenza in materia di HSE, nello sviluppo del capitale umano, nell’ambito della responsabilità sociale e della diversità;
  • Comunità: contribuire al miglioramento economico e sociale delle comunità locali. 

“Abbiamo pienamente integrato i criteri ESG nella nostra strategia industriale. Vogliamo condividere con i nostri fornitori il nostro impegno ad essere abilitatori della transizione energetica globale“, ha commentato Alessandro Bernini, CEO del Gruppo Maire Tecnimont. “La nostra Task Force dedicata alla riduzione delle emissioni di CO2 è un esempio di innovazione guidata dalle nostre persone, il pilastro principale del nostro modello di business”.

Clicca qui per scaricare il Bilancio di Sostenibilità 2021 e l’Executive Summary.

Articolo precedentePer un’Europa connessa: 800mln per le infrastrutture energetiche transfrontaliere
Articolo successivoL’architettura in legno ibrida di Henning Larsen vince il concorso per la NEOMA Business School

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui