EEA: nel 2018, aumentano le emissioni auto in Europa

Le vendite di auto elettriche e a basse emissioni sono aumentate, ma hanno rappresentato solo il 2% delle immatricolazioni di auto nuove nel 2018.

Emissioni auto
Credits: Shaun Finn da Pixabay

Per il secondo anno consecutivo, crescono le emissioni auto in barba agli obiettivi climatici

(Rinnovabili.it) – L’Agenzia europea per l’ambiente (EEA) ha pubblicato i dati sulle emissioni auto nel corso del 2018. I risultati parlano chiaro: in Europa, le emissioni di CO2 sono aumentate per il secondo anno consecutivo e ciò mette il settore automobilistico in rotta di collisione con gli obiettivi climatici UE.

Nel 2018, le emissioni auto sono state in media pari a 120,8 g di CO2 per chilometro per le nuove auto immatricolate nell’UE (Gran Bretagna compresa) e in Islanda, con un aumento di circa 2 g rispetto al 2017, secondo i dati EEA. Nello specifico, l’aumento sarebbe dovuto alla crescita delle vendite di auto a benzina, compresi i SUV, che hanno aumentato la loro quota di mercato rappresentando il 35% delle vendite di auto nuove in Europa nel 2018, rispetto al 29% nel 2017.

Leggi anche Emissioni auto: Parlamento europeo approva taglio del 37,5% entro il 2030

Le vendite di auto elettriche e a basse emissioni sono aumentate, ma hanno rappresentato solo il 2% delle immatricolazioni di auto nuove nel 2018, ha affermato EEA. Le case automobilistiche dovrebbero ridurre le emissioni auto del 27% rispetto ai livelli del 2018, per raggiungere gli obiettivi di inquinamento dell’UE ed evitare multe. Gli obiettivi del 2020, infatti, limitano le emissioni medie di CO2 delle nuove auto a 95 g di CO2/km.

La Commissione Europea ha spesso esortato le case automobilistiche a fare di più per ridurre l’impronta di carbonio delle loro flotte, al fine di raggiungere i più severi obiettivi sul calo delle emissioni che entreranno in vigore già a partire da quest’anno. L’esecutivo UE, inoltre, ha promosso un maggiore sostegno per il trasporto pulito come parte del programma di stimolo economico che dovrebbe guidare il blocco verso la neutralità climatica.

Leggi anche Europa: nel 2020 saranno venduti un mln di veicoli elettrici

Rispetto alla mobilità pulita, le proposte presentate dalla Commissione prevedono il supporto per l’installazione di 1 milione di punti di ricarica per veicoli elettrici in Europa, oltre a schemi di rottamazione che danno la priorità ai veicoli “verdi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui