Emissioni auto: l’industria europea centra gli obiettivi 2012

Dei grandi produttori, la Fiat con 117 g CO2/km è quella che vanta le emissioni medie più basse. Seguono Renault, Peugeot, Toyota e Citroen

Emissioni auto(Rinnovabili.it) – Tutte le principali case automobilistiche hanno raggiunto gli obiettivi 2012 in tema di emissioni di carbonio medie per la propria flotta. Una buona notizia quella che riferisce oggi l’Agenzia europea dell’ambiente, e che arriva puntuale in un momento in cui gli Stati membri sono impegnati a decidere del futuro dell’impegno ambientale dell’automotive comunitario. Il rapporto ‘CO2 emissions performance of car manufacturers in 2012‘ mostra la strada intrapresa del settore per raggiungere gli obiettivi emissivi dell’Unione Europea e rivela come alcune case automobilistiche siano già in linea con i target stabiliti per il 2015. Tra il 2011 e il 2012, le emissioni di carbonio del parco auto comunitario sono diminuite del 2,6%, il portando la media a 132,2 grammi di CO2 per chilometro: un valore, spiegano gli autori del documento, molto vicino al bersaglio di 130 g imposto come media alla flotta di nuove vetture vendute nel 2015.

 

“L’auto media europea è ormai oltre il 20% più efficiente rispetto a quella di dieci anni fa, il che è chiaramente una buona notizia”, ​​ha commentato il Direttore Esecutivo dell’Agenzia Hans Bruyninckx. “Il tasso di progresso dei costruttori suggerisce che anche i futuri obiettivi sono certamente raggiungibili”.

 

Dei grandi produttori, ovvero le 20 società che hanno venduto più di 100mila veicoli nel 2012, la Fiat è quella che vanta le emissioni medie più basse (117 g CO2/km). Un buon risultato l’hanno registrato anche Renault, Peugeot, Toyota e Citroen mentre all’altra estremità della scala si trovano la Daimler (143 g CO2/km), Volvo, Mazda e GM Korea. Tuttavia, nonostante la riduzione delle emissioni tra il 2011 e il 2012, il peso medio delle automobili è aumentato a 1.402 kg, il valore più alto degli ultimi tre anni.