Mobilità sostenibile: la Finlandia punta su TransMart

Aumentare le infrastrutture e l’offerta di alternative ai mezzi tradizionali inquinanti traghetterà la Finlandia verso la mobilità sostenibile

mobilità sostenibile(Rinnovabili.it) – Le strade finlandesi nel 2020 saranno molto più silenziose grazie all’aumento del numero di veicoli a basse emissioni, che sostituiranno i mezzi tradizionali, più rumorosi. Elettricità, idrogeno e biocarburanti saranno le alternative ai carburanti fossili e l’aumento della disponibilità dei mezzi pubblici e del trasporto condiviso nelle aree densamente popolate aiuterà il paese a guidare la rivoluzione europea della mobilità sostenibile incentivando i cittadini a non acquistare, o almeno a utilizzare il meno possibile i mezzi privati.

In questo contesto è nato e si sta sviluppando il programma TransSmart del VVT, il centro tecnologico di ricerca finlandese che sta valutando la possibilità di offrire al paese una mobilità pulita basata su una combinazione di fattori e di fonti sostenibili di energia.

 

“Nel lungo termine, non basta avere veicoli migliorati e sviluppare carburanti rinnovabili. L’intero sistema deve essere rifatto. Il mondo non sarà un posto migliore solo difondendo auto elettriche nella città di Helsinki, ad esempio. I veicoli elettrici infatti occupano tanto spazio quanto le auto convenzionali a benzina o diesel” ha dichiarato il ricercatore Nils-Olof Nylund del VTT, in prima linea in questa iniziativa. “Per realizzare il cambiamento necessario bisogna aumentare la quota dei servizi di trasporto pubblico e ripensare la mobilità e la logistica, comprese le opinioni delle persone che utilizzeranno tali servizi” ha aggiunto chiarendo che l’obiettivo è mettere a disposizione dell’utente diverse possibilità, in modo che per ogni necessità ci sia una o più alternative valide ed efficienti oltre che green.