Scooter sharing: meno emissioni, più spazio pubblico

La flotta di ACCIONA conta 10.000 moto elettriche in condivisione, numeri che hanno permesso di risparmiare dal 2018 1.000 tonnellate di emissioni di CO2,

Scooter sharing
Credits: ACCIONA

Crescono i numeri del servizio spagnolo di scooter sharing ACCIONA, che sbarca in Italia

(Rinnovabili.it) – Con il passare del tempo, lo scooter sharing sta diventando una realtà sempre più radicata e tangibile. Nonostante non sia un servizio presente in tutte le città italiane, un numero sempre maggiore di persone decide di “surfare” nel traffico urbano usando moto e motorini in condivisione, risparmiando tempo prezioso soprattutto per la ricerca di un parcheggio. Non stupisce, dunque, che ACCIONA – società spagnola che sviluppa e gestisce soluzioni infrastrutturali sostenibili – stia crescendo al punto da diventare il più grande operatore di scooter sharing al mondo.

Leggi anche eCooltra, lo scooter sharing elettrico approda a Roma

La flotta di ACCIONA conta 10.000 moto elettriche in condivisione, numeri che hanno permesso di risparmiare dal 2018 1.000 tonnellate di emissioni di CO2, l’equivalente di quanto viene prodotto da 100.000 automobili in un giorno. Il servizio di trasporto condiviso di ACCIONA opera a Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia, Saragozza, Lisbona e Milano. La società ha inoltre in programma di continuare la sua espansione sia a livello nazionale che internazionale nelle prossime settimane.

Per festeggiare il traguardo raggiunto ed essere diventato il leader globale nel settore dello scooter sharing, il servizio di ACCIONA sarà gratuito per l’intera giornata dell’11 giugno, sia per gli utenti di vecchia data, sia per tutti coloro che si registreranno via app il giorno stesso. In questo modo, la società intende dare il suo contributo per le nuove esigenze di mobilità urbana nate a seguito dell’emergenza covid-19. Oltre alla riduzione delle emissioni, infatti, l’uso dello scooter sharing ha “liberato” 36 ettari di spazio pubblico al giorno.

Il servizio di scooter sharing rappresenta un’alternativa di mobilità sicura e sostenibile, in quanto aiuta ad evitare il sovraffollamento dei trasporti pubblici e decongestiona gli spazi urbani precedentemente occupati dai mezzi privati. Inoltre, in quanto servizio completamente elettrico, ACCIONA permette di ridurre le emissioni derivanti dall’uso di automobili con motori a combustione.

Leggi anche Smart Mobility, perfetta sintesi tra visione e tecnologia

Per venire incontro all’esigenza sanitaria, lo scooter sharing di ACCIONA ha stabilito un rigido protocollo igienico, dotando tutte le moto di salviettine umidificate per la pulizia delle aree di maggior contatto (come il manubrio), di sotto-caschi monouso e gel idroalcolico per le mani. Inoltre, il servizio permette di viaggiare al di fuori dell’area operativa ma, per chiudere il noleggio, sarà necessario farvi rientro, parcheggiando lo scooter nelle aree di sosta dedicate ai motocicli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui