SMARTDRESS: nelle auto in alluminio il futuro a basse emissioni

L’Ue sta sperimentando SMARTDRESS un sistema di produzione di auto in alluminio in grado di abbassare il consumo di energia e di carburarti inquinanti

SMARTDRESS(Rinnovabili.it) – Non solo macchine ecologiche, elettriche e ibride, il settore dell’automotive ha trovato un nuovo sistema per rendere il comparto eco-friendly. Se ne sta occupando il progetto europeo SMARTDRESS (‘Adaptive tip dress control for automated resistance spot welding’) che sta mettendo a punto un sistema completamente automatizzato per migliorare i processi di saldatura abbassandone l’impatto ambientale. Il settore automobilistico globale produce circa 60 milioni di veicoli all’anno e nelle fasi primarie di costruzione del veicolo la resistenza saldatura a punti (RSW) è un processo fondamentale, in cui le superfici metalliche in acciaio o altro materiale sono unite grazie al calore generato dalla corrente elettrica. Quando le punte per la saldatura si usurano il processo può essere a rischio e a volte si verifica anche l’interruzione della catena di produzione con danni economici notevoli.

Grazie ai ricercatori che stanno collaborando al progetto SMARTDRESS verranno inserite nel processo RSW delle punte di alta qualità in grado di saldare anche l’alluminio, processo che abbasserà il costo di produzione di veicoli in alluminio, fino ad ora non presenti su scala commerciale. Ottenere veicoli in alluminio significa produrre automobili molto più leggere ma resistenti, in grado di emettere un minore quantitativo di CO2 e di consumare meno carburante.

 

Il progetto, che dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno in corso, ha ricevuto dall’Europa finanziamenti per un valore complessivo di 1,1 milioni di euro. Una volta realizzato l’impianto SMARTDRESS contribuirà ad aumentare le esportazioni di modelli di automobili sul mercato mondiale con un vantaggio nel consumo energetico, nel consumo di carburanti fossili e nella conseguente produzione di emissioni inquinanti.