• Articolo Milano, 23 dicembre 2019
  • Così l’Innovability di Enel accelera la rivoluzione energetica

  • Soluzioni sostenibili d’ultima generazione, nuove imprese tech e innovativi modelli di business: l’utility racconta l’esperienza degli Innovation Hub e mostra di che pasta è fatto il futuro

Così l'Innovability di Enel accelera la rivoluzione energetica

 

(Rinnovabili.it) – “Leading the Energy Revolution”, letteralmente guidare la rivoluzione energetica. Questo il leit motiv dell’evento che ha radunato nei giorni scorsi, a Le Village By Ca di Milano, investitori ed esperti del settore per un appuntamento unico. Nel cuore del capoluogo lombardo, in un ex convento oggi trasformato in un hub tecnologico, Enel ha presentato alcune delle startup più interessanti con le quali collabora. Un rapporto nato grazie all’approccio del Gruppo, che fa dell’innovabilty, termine che fonde il concetto di “innovation” con quello di “sustainability”, un pilastro della propria visione aziendale.

Proprio le start up italiane sono state protagoniste all’evento milanese “Leading the Energy Revolution Here and Now with Enel” che ha offerto la possibilità di presentare all’ecosistema dell’innovazione, soluzioni lanciate in questi anni grazie all’aiuto di Enel. Un evento al quale sono intervenuti Ernesto Ciorra, Responsabile Innovability di Enel, Carlo Tamburi, responsabile Enel Italia, Fabio Tentori responsabile degli Innovation Hub di Enel, assieme agli innovation manager di Enel e David Casalini, l’AD di StartupItalia e Giovanni Iozzia, direttore di EconomyUp.

 

 

Dall’IA all’energy storage, le migliori innovazioni energetiche supportate dall’Open Innovation targata Enel

Internet of things (IoT), Smart city e Smart Grid, mobilità elettrica, droni e robotica, intelligenza artificiale, energy storage: sono solo alcuni dei settori nei quali il Gruppo ha sviluppato soluzioni collaborando con giovani aziende, spinoff universitari e innovatori. Parliamo di un totale di 6600 startup analizzate in questi anni da cui hanno preso corpo ben 250 progetti, di cui 85 con startup italiane.

Tra i gioielli dell’innovazione made in Italy c’è la società di IA iGenius. Selezionata come una delle prime 100 società SaaS in Europa, la compagnia ha reinventato l’interazione dei dati per le aziende. Oggi aiuta il top management e gli operatori delle centrali di Enel a prendere decisioni e a effettuare monitoraggi e interventi rapidi grazie alla piattaforma di data intelligence, fruibile facilmente tramite interazione in linguaggio naturale. 

Altra importante realtà è Aton Storage, società che produce sistemi di accumulo di energia modulari, flessibili e connessi. Enel X, la business line di Enel dedicata ai progetti innovativi e digitali, l’ha scelta per le proprie soluzioni nell’ambito della smart home. E ancora: Ermes Cyber Security che fornisce alle aziende strumenti avanzati di protezione per i dipendenti contro le minacce che provengono dal web; M2D la tech company con sede a Catania che ha realizzato, una piattaforma automatizzata per la supervisione e la manutenzione dei sistemi fotovoltaici attraverso l’uso di sistemi di robotica; infine Avanchair, una sedia a rotelle ad alta tecnologia ideata da Andrea Depalo, con l’obiettivo di aiutare le persone con disabilità ad essere più autonome nel loro utilizzo. Per Enel, quella con Avanchair è un’operazione volta migliorare la qualità della vita delle persone, ma è anche business che permette di realizzare a una nuova forma di mobilità.

 

Dal presente al futuro. L’evento è stato anche l’occasione per presentare le prossime challenge su cui il Gruppo sta cercando collaborazioni da attivare attraverso i propri innovation hub. Le tecnologie di maggiore interesse riguardano le smart grid e la digitalizzazione delle reti (“Digital Twin”), le energie rinnovabili, dal solare all’hydro con focus anche sui sistemi di accumulo, la mobilità elettrica dal punto di vista dell’infrastruttura di ricarica, smart city, smart home ed efficienza energetica. L’azienda è interessata anche a soluzioni digitali di Cyber Security, Cloud, IoT e Big Data da testare o co-sviluppare prima di implementarle nel proprio business. Ogni Innovation Manager delle Linee di Business Enel si è reso disponibile, insieme al suo team, per valutare soluzioni e modelli di business in questi ambiti al fine di collaborare insieme ed ha invitato la platea a mettersi in contatto con Enel per rispondere insieme alle “sfide” della transizione energetica.

Enel è quindi aperta a collaborare con startup e innovatori italiani e del mondo, che possono trovare le principali challenge su openinnovability.com, e proporre le proprie soluzioni o anche nuove idee di business da sviluppare insieme.

Innovare quindi è la parola d’ordine per Enel che si è impegnata per far diventare il proprio business sempre più sostenibile.

In collaborazione con Enel

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *