• Articolo Roma, 12 febbraio 2013
  • Accordo tra Acea e Nec Italia all’interno del progetto smart grid della capitale

    Roma sceglie le reti intelligenti

  • Nuovi sistemi di accumulo agli ioni di litio aiuteranno a gestire l’energia sulla linea elettrica a Media tensione denominata ‘Persichetti’

(Rinnovabili.it) – Il progetto di smart grid avviato a Roma dall’ACEA sta progressivamente prendendo forma e aggiungendo tasselli importanti alla sua implementazione. Come quelli derivanti dall’accordo tra la multiutlity italiana e Nec Italia sussidiaria di Nec Europe Ltd per lo sviluppo ed impiego di nuovi sistemi di accumulo energetico. L’intesa, firmata in realtà alla fine di dicembre 2012, sancisce l’inizio delle collaborazione fra le due società sulle applicazioni Smart Grid nell’area metropolitana di Roma e mira facilitare quelli che sono gli obiettivi principe del progetto capitolino: migliorare la qualità del servizio pubblico, ridurre le perdite di energia e migliorare la gestione della generazione distribuita, come nel caso di impianti fotovoltaici ed eolici.

 

Nel dettaglio, NEC consegnerà ad ACEA due sistemi di accumulo da 180kW/100kWh e 100kW/50 kWh che dovrebbero entrare in funzione a settembre 2013 sulla linea elettrica a Media tensione (Mt) a 20 kv denominata ‘Persichetti’. Le innovative batterie si affidano alla tecnologia degli ioni di litio e a regime serviranno a supportare la gestione intelligente della rete elettrica (peak shaving e stabilizzazione dei valori di energia), ad integrare la produzione da fonti di energia rinnovabile e fornire un sistema di backup di rete in caso di eventuale interruzione del servizio di distribuzione a monte dell’impianto di accumulo.