• Articolo Bruxelles, 12 novembre 2014
  • Il rapporto dell’European Cyclists' Federation

    Dalle bici più posti di lavoro che dal settore minerario

  • L’economia della bicicletta, oggi in Europa, dà lavoro a ben 655mila persone, contro i 615mila addetti del settore estrattivo

Dalle bici più posti di lavoro che dal settore minerario

 

(Rinnovabili.it) – Il settore del ciclismo in Europa è divenuto un cruciale elemento di sostegno all’occupazione comunitaria. Oggi infatti grazie alle bici sono impiegate più persone di quelle presenti nel comparto minerario ed addirittura quasi il doppio  rispetto all’industria siderurgica. A fornire una chiara fotografia della filiera comunitaria delle due ruote è, per la prima volta in assoluto, lo studio “Jobs and job creation in the European cycling sector”, commissionato dall’European Cyclists’ Federation (ECF). Il documento che verrà lanciato ufficialmente il mese prossimo, è stato anticipato nei suoi risultati principali da Kevin Mayne, direttore allo sviluppo presso l’ECF al Guardian. Si scopre così che l’economia della bicicletta – che comprende produzione, turismo, vendita al dettaglio, infrastrutture e servizi – dà lavoro oggi a ben 655mila persone, contro i 615mila addetti del settore estrattivo e i 350mila di quello siderurgico. E il numero potrebbe arrivare a toccare la cifra tonda di un milione di green job solamente raddoppiando l’attuale quota di viaggi in bici che oggi registra l’Europa (3%), entro la fine del decennio.

 

“Prima  – spiega Mayne – sapevamo quanto fosse giustificato, sul fronte dei trasporti, della spesa sanitaria e della lotta al climate change, investire nel ciclismo. Ora siamo in grado di dimostrare in modo chiaro che ogni pista ciclabile realizzata e ogni nuovo ciclista formatosi sta contribuendo alla crescita dei posti di lavoro. Investire nella bicicletta offre un ritorno economico migliore rispetto a quasi qualsiasi altra opzione di trasporto. Questa dovrebbe essere ogni volta la vostra prima scelta”. La crescita dell’economia delle due ruote dovrebbe quindi avere un maggiore potenziale occupazionale – spiega il rapporto – rispetto a quella automobilistica, ad esempio, che impiega tre volte meno persone per milione di euro di fatturato. A fare la parte del leone nelle opportunità di green job legate alla bici è soprattutto il cicloturismo che dà lavoro a 524mila persone, rispetto alle 80mila della vendita al dettaglio.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *