• Articolo Roma, 16 maggio 2013
  • Dalle macchine alle case, le strane forme di riciclo creativo nel settore delle costruzioni

    Architettura riciclata

  • Cos’hanno in comune un silo per il grano, un fortino militare, un Boing 747 e 1,5 mln di bottiglie di plastica? Sono solo alcuni dei materiali utilizzati per realizzare gli strani esempi di riciclo creativo in architettura.

 

(Rinnovabili.it) – Le mille facce del riciclo creativo sono oggi parte integrante di moltissimi aspetti della quotidianità, dalle auto riciclate, al più conosciuto eco design, per arrivare infine addirittura a vere e proprie architetture riciclate.

 

Uno dei più famosi  interventi di riciclo creativo architettonico è sicuramente il progetto di MVRDV, per il Gemini Residences Frosilos, che ha trasformato i due giganteschi silos del waterfront di Copenhagen in un lussuoso hotel ecofriendly. Accanto a questo grande progetto si presentano innumerevoli altri esempi sparsi per il mondo, dove l’architettura è arrivata a reinterpretare manufatti di tutt’altro genere restituendogli una nuova vita ed evitando così di accumulare nuovi rifiuti più o meno inquinanti.

 

La fantasia ha mostrato come il riciclo creativo per gli edifici possa portare a soluzioni assolutamente originali, capaci di reinterpretare anche il concetto stesso di città, come il progetto presentato qualche anno fa dagli architetti della PinkCloud.Dk per riqualificare le aree industriali per lo stoccaggio del petrolio, trasformandole in agglomerati urbani ad alta efficienza energetica.

 

 

Da Silos per il grano in Bed & Breakfast



Siamo nell’Oregon, dove tre enormi silos per il grano sono stati trasformati in un lussoso Bed & Breakfast l’Abbey Road Farm. Cinque suite, un grande salone centrale, un lussureggiante parco tutt’attorno alla locanda, sono solo alcuni dei comfort del B&B che inoltre garantisce consumi energetici molto bassi, grazie alle soluzioni tecnologiche adottate.

 

 

Torre residenziale nella cisterna per l’acqua

 

Questa volta è Londra la protagonista dell’insolita trasformazione voluta da Tom Dixon, che ha visto una cisterna per la raccolta dell’acqua, trasformarsi in una torre residenziale per quattro unità abitative. Realizzata nel rispetto dei più severi standard di sostenibilità ed efficienza energetica, la West London water tower home è disponibile anche come casa per insolite vacanze nella capitale britannica.

 

 

Sea fort resort


Dopo essere stato abbandonato per diversi decenni, la vecchia roccaforte militare acquatica inglese nell’Hampshire è stata trasformata in un esclusivo resort 5 stelle. Lo Spitbank Fort è dotato di tutti i comfort per i turisti, compreso un sistema per i recupero delle acque piovane e di una serie di un sistema  solare per riscaldare l’acqua delle spa.

 

 

Da Jet a villetta


Tra le colline californiane di Malibu, sorge la Wing House, una villetta unifamiliare realizzata recuperando i materiali di scarto di un vecchio Boeing 747. Le ali del jet formano prevalentemente il tetto della costruzione, mentre parte della fusoliera è stata impiegata per l’involucro e la cabina di comando per una sala di meditazione, il tutto con una modica cifra di 50.000 dollari. Il recupero di tutti i componenti del jet e sopratutto della parti di alluminio della fusoliera, hanno significato una notevole riduzione degli sprechi e dei rifiuti.

 

 

EcoARK, il monumento al riciclo



L’edificio costruito a Taiwan è stato costruito con 1,5 mln di bottiglie di plastica, uno degli oggetti meno riciclati del Paese che ha da sempre rappresentato un problema grave per le discariche. L’energia solare alimenta i numerosi giochi di luce LED che illuminano l’edificio durante la notte. Anche in questo caso si tratta di vero riciclo creativo, reinterpretando un materiale destinato a diventare rifiuto in un nuovo elemento da costruzione.