• Articolo Seliger, 27 agosto 2014
  • Avviato una campagna di crowdfunding su Indiegogo

    Air HES ruberà acqua ed elettricità alle nuvole

  • In fase di sperimentazione in Russia un originale dirigibile in grado di condensare il vapore acqueo e riversarlo al sistema idroelettrico che lo ancora alla terra

Air HES ruberà acqua ed elettricità alle nuvole

 

(Rinnovabili.it) – Potrebbero anche le nuvole rientrare nelle fonti rinnovabili di produzione energetica? L’inventore russo Andrew Kazantsev è convinto di sì, ed insieme al suo team sta lavorando su un’originale tecnologia che permetta di sfruttare le idrometeore per ottenere energia pulita e acqua potabile. Per riuscire nell’impresa la squadra ha realizzato un piccolo dirigibile battezzato Air HES  (acronimo di stazione idroelettrica aerea) che integra differenti tecnologie: una tradizionale idroturbina e uno degli ultimi dispositivi realizzati per condensare il vapor acqueo.

 

Il concept è teoricamente semplice: il dirigibile – connesso a terra attraverso un sottile cavo – “galleggerebbe” tra le nuvole, raccogliendo le particelle d’acqua e inviandole all’impianto idroelettrico localizzato alla fine del cavo. Per funzionare efficacemente Air HES dovrebbe essere posizionato ad almeno 2.100 metri da terra, in modo tale che possa raggiungere le nubi di medio livello nella troposfera. Una volta lì, una grande vela dotata di maglie “condensa vapore” (sul modello di quella inventata dal MIT) raccoglierà l’acqua convogliandola nel tubicino sottostante. Gli inventori affermano di aver già prodotto e testato un prototipo in piccola scala del sistema che produrrebbe circa 4 litri di acqua l’ora per ogni metro quadrato di maglie, ad un’altezza di 1.200 metri.

 

 

La funzionalità dell’impianto idroelettrico progettato ad hoc per Air HES non è stata, però, ancora messe alla prova. Il prossimo passo, spiega Kazantsev, è quello di realizzare un sistema su scala reale e completamente funzionante, con una vela di 1000 metri quadrati ed una capacità di produzione elettrica di 185 kW. Per portare raggiungere l’obiettivo, il team ha avviato una campagna di crowdfunding su Indiegogo, con l’obiettivo di raccogliere i 14.000 dollari necessari a realizzare il su scala reale. 

 

air hes

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *