AgriAdapt: il webtool per un’agricoltura sostenibile

Sperimentato con i dati provenienti da circa 300 regioni agricole, AgriAdapt mette insieme dati e proiezioni agroclimatiche per individuare possibili misure di adattamento.

agricoltura sostenibile
Credits: Free-Photos da Pixabay

Mostrando come il climate change può modificare i sistemi agricoli, AgriAdapt suggerisce strategie per un’agricoltura sostenibile

(Rinnovabili.it) – L’agricoltura sostenibile è una delle principali sfide per affrontare il cambiamento climatico. Anche se alcune regioni agricole europee potrebbero beneficiare di condizioni climatiche in trasformazione (es. temperature più alte), la maggior parte dei produttori agricoli ritiene che queste ultime avranno per lo più impatti negativi, soprattutto in aree con condizioni ambientali critiche.

Per questa ragione, l’Istituto estone di medicina veterinaria e scienze animali, in collaborazione con ricercatori provenienti da tutta Europa, ha ideato un webtool in grado di offrire una panoramica dei cambiamenti climatici in Europa e incentivare pratiche di agricoltura sostenibile. Lo strumento, chiamato AgriAdappt, è in grado di ripercorrere le trasformazioni subite dal clima negli ultimi 30 anni e, soprattutto, di fare delle proiezioni per i prossimi 30, differenziando le diverse regioni agricole europee.

Leggi anche Istat: il clima colpisce la produzione agricola italiana

AgriAdapt è stato già sperimentato con i dati provenienti da circa 300 regioni agricole europee, costruendo una mappa che consente di esaminare vari dati agroclimatici, le proiezioni climatiche e le possibili misure di adattamento per ciascuna area specifica. Gli utenti hanno la possibilità di testare le proprie conoscenze relative al clima e alle pratiche di agricoltura sostenibili e, in questo modo, individuare strategie che vadano al di là di semplici pratiche ad hoc.

Gli obiettivi di AgriAdapt sono valutare la vulnerabilità dei principali prodotti agricoli europei ai cambiamenti climatici e, al contempo, proporre piani di adattamento sostenibili che consentano ai sistemi agricoli di diventare più resilienti. Le misure di adattamento realizzabili sono classificate in base a 4 componenti della vulnerabilità dell’azienda agricola. Ad esempio, nei seminativi, le misure proposte cercheranno di migliorare la resilienza del sistema di coltivazione, delle varietà coltivate, della dipendenza dall’acqua o persino del suolo e delle pratiche agricole.

Leggi anche Agricoltura digitale: in che modo i dati aiutano la sostenibilità?

Le misure proposte si distinguono in base alla possibilità di attuazione a breve, medio o lungo termine. Per ogni misura di adattamento, è possibile visualizzare una scheda riepilogativa che offre una panoramica della sua sostenibilità complessiva attraverso il suo possibile impatto (neutro, positivo o negativo) su un set di 9 componenti, tra cui emissione di serra gas, qualità dell’aria, del suolo e dell’acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui