Addio al 10% dei ghiacciai, lo scioglimento ormai è inevitabile

Lo calcola l’università di Brema sulla base dell’analisi di oltre 100 modelli di sviluppo elaborati finora. Ma aumentare l’azione climatica adesso ci permette di ridurre molto l’impatto del climate change sulle masse glaciali dopo il 2050

Ghiacciai: lo scioglimento è inevitabile anche se agiamo ora
Foto di Nico Grütter da Pixabay

Nuove stime sullo scioglimento dei ghiacciai

(Rinnovabili.it) – Anche se centrassimo tutti gli obiettivi climatici di lungo periodo previsti dall’accordo di Parigi, entro la metà di questo secolo dovremo comunque dire addio al 10% dei ghiacciai. Lo sottolinea un glaciologo dell’università di Brema, Ben Marzeion, all’indomani della pubblicazione di uno studio pubblicato su Nature che ha scattato la fotografia più completa e puntuale mai ottenuta sullo stato di salute dei ghiacciai terrestri.

“Quello che vediamo ora in montagna è stato causato dai gas serra due o tre decenni fa”, spiega Marzeion al Guardian. “In un certo senso, potremmo vederlo come un giorno del giudizio perché è già troppo tardi per fermare lo scioglimento di molti ghiacciai. Ma è anche importante che le persone siano consapevoli di come le decisioni prese ora possono influenzare l’aspetto del nostro mondo tra due o tre generazioni “.

Leggi anche Quanto sta accelerando lo scioglimento dei ghiacciai?

Basandosi su uno studio molto accurato che faceva il punto su circa 100 modelli di sviluppo dei ghiacciai nei prossimi decenni, il glaciologo ha sottolineato che una parte degli effetti del cambiamento climatico sui ghiacciai è ormai inevitabile perché ‘incorporata’ nelle emissioni prodotte in passato che stanno manifestando solo ora i loro effetti.

Tra il 2021 e il 2050, secondo i calcoli di Marzeion la perdita media di massa glaciale nei vari scenari testati è di 13.200 gigatonnellate (Gt). In pratica è l’equivalente di 5 piscine olimpioniche di ghiaccio che si scioglie ogni secondo, per i prossimi 30 anni.

Leggi anche Sempre più veloce la perdita di ghiaccio in tutto il Pianeta

Il messaggio è chiaro: bisogna lavorare adesso per avere un impatto su quello che succederà nella seconda metà del secolo. Sarà allora che le decisioni sul clima e le emissioni prese oggi faranno vedere il loro impatto. Ridurre le emissioni oggi permette di rallentare l’impatto del riscaldamento globale sui ghiacciai solo del 20% nei prossimi 30 anni, mentre l’80% della perdita di massa è inevitabile. Invece, un’azione climatica decisa che si sviluppi oggi permetterebbe di contenere lo scioglimento dei ghiacciai, facendo perdere solo il 18% della loro massa sui valori attuali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui