Per il clima in città, il verde urbano non è tutto uguale

Il potere raffrescante degli alberi è maggiore di quello di una semplice area verde, ma varia con la latitudine. Avvantaggiati i paesi del centro e nord Europa, anche durante le ondate di calore

Verde urbano: in città gli alberi regalano anche -12°C
Di Fulvio Spada from Torino, Italy – Autumn colors, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=40013100 (CC BY-SA 2.0)

Uno studio del Politecnico di Zurigo sull’impatto del verde urbano in 293 città europee

(Rinnovabili.it) – Per cercare una pausa dal caldo asfissiante, durante la prossima ondata di calore non andate in un’area verde qualsiasi: cercate quelle con più alberi. Non per l’ombra ma per l’effetto che questo tipo di verde urbano ha sul microclima in città. A differenza di un parco o di un giardino qualsiasi, le zone con gli alberi possono abbassare la temperatura superficiale delle nostre città anche di 12 gradi.

Tutto il verde urbano aiuta a ridurre l’effetto isola di calore causato da asfalto e cemento. Ma in media le aree verdi senza alberi raffrescano da 2 a 4 volte di meno di quelle con gli alberi. Lo rivela uno studio condotto dal Politecnico di Zurigo, in Svizzera, sui dati delle temperature al suolo di 293 città europee raccolti tramite satellite. I ricercatori hanno confrontato le temperature del verde urbano mettendo a paragone, nella stessa città, le aree verdi con e senza alberi. La differenza c’è e si sente. Non solo dal satellite.

Leggi anche Ondate di calore, le estati europee saranno sotto il segno di Lucifero

Nel sud Europa, i benefici di raffrescamento degli alberi sono più contenuti. In media, la temperatura è più bassa di 0-4°C nella penisola iberica, in Grecia e costa mediterranea della Turchia, e in gran parte dell’Italia. Il Belpaese però è diviso in due lungo una linea immaginaria che collega Genova con le Marche: da qui in giù il raffrescamento è poco, ma per le regioni del bacino padano i vantaggi sono più alti, vicini ai valori dell’Europa centrale e settentrionale. Qui la differenza di temperatura può arrivare anche a 12 gradi.

C’è un’altra condizione che avvantaggia questo ultimo gruppo di paesi rispetto a quelli mediterranei. Gli alberi raffrescano in modo diverso durante le ondate di calore. Nel centro-sud, così come in Spagna e Grecia, questo tipo di verde urbano non aiuta più di tanto. Viceversa, nel centro-nord Europa è proprio in condizioni di caldo estremo che i benefici di una copertura verde si fanno sentire di più.

Leggi anche Caldo record, mai così bollente l’estate in Europa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui