Guidi al Parlamento UE: decarbonizzare il sistema energetico è priorità

Il Ministro dello Sviluppo Economico ha illustrato ieri all’Europarlamento le priorità italiane in materia di energia e competitività

Guidi al Parlamento UE: decarbonizzare il sistema energetico è priorità(Rinnovabili.it) –  “Crescita e occupazione rappresentano le priorità del Programma del Semestre italiano di Presidenza”. Così il ministro allo Sviluppo Economico, Federica Guidi ha introdotto all’Europarlamento il suo discorso sulle priorità della presidenza italiana in Europa per le materie e i settori che le competono. E tra queste uno spazio di primo piano lo occupa l’energia e le tre sfide su cui  l’UE deve oggi confrontarsi: decarbonizzazione, sicurezza e integrazione dei mercati energetici. Tre direttive che prenderanno concretezza in una serie di progetti politici, a partire dalla definizione delle misure del pacchetto clima energia 2030.  Su questo fronte Guidi  è impegnata a favorire un accordo, per il Consiglio Europeo di ottobre, prevedendo una riunione informale sul tema dell’energia il prossimo 6 ottobre. “Sarà quella – spiega il  ministro –  l’occasione per un primo scambio di vedute sulla Comunicazione della Commissione sull’efficienza energetica del 23 luglio scorso, che suggerisce un valore ottimale di riduzione dei consumi energetici del 30% al 2030 per l’intera UE”.

Per Guidi l’impegno al raggiungimento dei target del pacchetto clima energia non dovrebbe tradursi in un a ricetta unica per tutti gli stati membri. Bensì in scelte che rispettino “le specificità nazionali, la neutralità tecnologica e che si ispirino a valutazioni di efficacia in termini di costi dell’intervento pubblico” facendo attenzione anche alle ricadute su industria e lavoro.

In relazione alle crisi internazionali più recenti e alle loro ripercussioni sulla sicurezza degli approvvigionamenti in Europa, ha ricordato che, “ancor prima dell’avvio del Semestre, l’Italia ha promosso una riflessione profonda sulla sicurezza energetica, con la ministeriale del G7 di Roma a inizio maggio […] e la Presidenza italiana ha avviato un dibattito tra gli Stati membri per individuare una lista di misure”.L’impiego delle energie rinnovabili e l’efficienza energetica  – ha proseguito – consentiranno all’Europa di limitare la dipendenza dall’importazione di risorse energetiche. Tuttavia, il gas continuerà a svolgere un ruolo centrale verso la decarbonizzazione e pertanto assicurare le forniture di gas all’Europa è oggi una priorità assoluta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui