Clima: Biden prepara una nuova tranche di ordini esecutivi

Il secondo pacchetto di misure spazia dalle direttive per rimettere al centro la scienza nelle politiche climatiche all’annuncio di un vertice internazionale sul clima per il 22 aprile

Clima: Biden prepara una nuova tranche di ordini esecutivi
credits: Gage Skidmore via Flickr | CC BY-SA 2.0

I provvedimenti sul clima dovrebbero essere annunciati il 27 gennaio

(Rinnovabili.it) – Dopo i primi provvedimenti presi nel giorno dell’insediamento, l’amministrazione Biden sta preparando una seconda tranche di ordini esecutivi sul clima. La firma è attesa per mercoledì 27 gennaio, secondo quanto emerge da un documento interno visto dall’agenzia Reuters. Il team di Biden non ha confermato il nuovo pacchetto di misure, probabilmente perché la lista non è ancora definitiva.

Stando al documento, il provvedimento più importante dovrebbe riguardare la lotta al cambiamento climatico ed essere trasversale, dando il via a “una serie di azioni normative per combattere il cambiamento climatico a livello nazionale ed eleva il cambiamento climatico come priorità di sicurezza nazionale”. Una decisione che sembra in linea con il ruolo di inviato speciale per il clima assegnato a John Kerry, visto che per la prima volta questa figura parteciperà a tutte le riunioni di alto livello sul tema sicurezza.

Leggi anche Cosa ha deciso ieri Joe Biden sul clima

Un’altra misura che appare necessaria per relegare al passato l’era Trump: Biden emanerà una direttiva a tutte le agenzie federali affinché si basino sulla scienza nelle loro decisioni. Solo pochi giorni fa, in una delle sue ultime decisioni sotto Trump, l’Agenzia per la protezione ambientale (EPA) aveva messo dei limiti alle tipologie di studi scientifici che potevano essere adottati come base per l’elaborazione di policy. E ancora, è in arrivo un ordine esecutivo che ripristina il Presidential Council of Advisors on Science. Nella lista è inserito anche la data per il vertice internazionale sul clima che Biden aveva promesso di organizzare entro 3 mesi dall’insediamento. Si terrà il 22 aprile, in concomitanza con la Giornata mondiale della Terra.

Leggi anche Biden ospiterà un incontro globale sul clima nei primi 100 giorni di presidenza

Questi ordini esecutivi fanno seguito alla prima tranche del 20 gennaio. In quell’occasione, Biden ha riportato gli Stati Uniti nell’accordo di Parigi, bloccato i lavori dell’oleodotto Keystone XL e stabilito una moratoria sulle nuove concessioni alle trivelle nell’Artico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui