Adesso la Cina emette più gas serra di tutti i paesi OCSE messi insieme

In 30 anni il colosso asiatico ha triplicato le sue emissioni, negli ultimi 10 anni sono aumentate del 25%. Secondo i calcoli di Rhodium Group, l’India ha scalzato l’Unione Europea dal terzo posto nella classifica dei maggiori inquinatori mondiali

Emissioni: la Cina produce più gas serra di tutti i paesi sviluppati
Foto di Foto-Rabe da Pixabay

Le emissioni di Pechino superano le 14 Gt di CO2e

(Rinnovabili.it) – Nel 2019 la Cina ha prodotto per la prima volta più emissioni di gas serra di tutti gli altri paesi con economie avanzate del mondo messi assieme. E ha più che doppiato il secondo paese inquinatore, gli Stati Uniti. Cambia anche il terzo gradino del podio, con l’India che scalza l’Unione Europea. I conti li fa Rhodium Group nel rapporto annuale sulle emissioni globali.

Secondo i ricercatori dell’istituto americano, Pechino ha pesato per il 27% delle emissioni globali, conteggiate includendo i 6 gas serra individuati dal protocollo di Kyoto. Washington si è fermata molto più distante, all’11%. La corsa dell’India ha raggiunto quota 6,6%, due decimali in più delle emissioni attribuibili all’UE a 27. Seguono poi Indonesia, Russia, Brasile e Giappone.

Ascolta il podcast di Rinnovabili.it, metti in cuffia la sostenibilità

Le emissioni della Cina erano meno di un quarto delle emissioni dei paesi sviluppati (intesi come i paesi OCSE) nel 1990, ma negli ultimi tre decenni sono più che triplicate, raggiungendo oltre 14 gigatonnellate di CO2 equivalente nel 2019. Solo nell’ultimo decennio, l’aumento dei gas serra che la Cina ha prodotto si è attestato al 25%.

La curva della crescita è talmente ripida che in questo lasso di tempo, dalla caduta del muro di Berlino, la Cina ha quasi raggiunto i paesi OCSE anche per emissioni pro capite, nonostante il paese sia il più popoloso al mondo.

Leggi anche I problemi della Cina con le emissioni del settore energetico

“Nel 2019, le emissioni pro capite della Cina hanno raggiunto 10,1 tonnellate, quasi triplicando negli ultimi due decenni”, continua il rapporto. Questo valore è appena al di sotto della media OCSE (10,5 tonnellate pro capite) nel 2019. Ma è ancora di molto inferiore a quello degli Stati Uniti, che hanno le più alte emissioni pro capite al mondo con 17,6 tonnellate per abitante. Anche il sorpasso rispetto ai paesi OCSE in termini di emissioni pro capite, però, potrebbe essere dietro l’angolo.

“Sebbene i dati globali finali per il 2020 non siano ancora disponibili, prevediamo che le emissioni pro capite della Cina abbiano superato la media OCSE nel 2020, poiché le emissioni nette di GHG della Cina sono aumentate dell’1,7% mentre le emissioni di quasi tutte le altre nazioni sono diminuite drasticamente sulla scia del COVID-19 pandemia”, prevede Rhodium Group.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui