Riscaldamento globale, cosa succederà nel 2017

Sarà un anno caldissimo ma non dovrebbe battere i record precedenti, sostiene il Met Office britannico. Che annuncia: le temperature saranno comunque di 0,63–0,87°C più alte della media

Riscaldamento globale, cosa succederà nel 2017

 

(Rinnovabili.it) – Il 2017 sarà un anno caldissimo ma non dovrebbe battere i record precedenti. È la previsione del Met Office britannico, una delle più affidabili agenzie al mondo per quanto riguarda il monitoraggio del riscaldamento globale. Il fattore principale è l’affievolirsi del fenomeno climatico El Nino: ma ciò non significa che siano cambiate le tendenze di lungo periodo, che spingono la colonnina di mercurio sempre più in alto. In altre parole, il global warming continuerà per la sua strada anche se con meno virulenza.

Difficile d’altronde superare per il quarto anno di fila il record mondiale di riscaldamento globale. Il 2014 e il 2015 sono stati gli anni più caldi di sempre, ma le previsioni di diversi istituti concordano: il 2016 è sulla buona strada per togliere loro il primato. Fino ad ottobre infatti ogni mese le temperature hanno surclassato le rilevazioni precedenti.

 

Secondo il Met Office, la temperatura media nel 2017 sarà comunque di 0,63 – 0,87°C più alta della media registrata tra il 1961 e il 1990. Se invece si prende in considerazione l’altra serie storica di riferimento, quella più recente che va dal 1981 al 2010, la differenza dalla media sarà “solo” di 0,32-0,56°C in più. Le stime del Met Office si rivelano di norma molto accurate. Quelle per il 2016 infatti hanno sbagliato soltanto di due centesimi di grado.

Farà meno caldo quindi: ma quanto pesa davvero El Nino? “Nel 2016 El Nino ha influito soltanto per circa 0,2°C sulla temperatura media globale – analizza Chris Folland del Met Office – L’aumento di gas serra è la causa principale del riscaldamento globale sin dall’epoca pre-industriale”. Tra i fattori che più influenzeranno l’andamento del clima nel prossimo futuro va segnalata la concentrazione di CO2 in atmosfera, che da quest’anno si è assestata stabilmente al di sopra della soglia psicologica di 400 ppm. E ci resterà per decenni, assicurano i climatologi, anche con una netta riduzione delle emissioni antropiche.

Riscaldamento globale, cosa succederà nel 2017

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui