Tutti a casa, più consumi ma giù i prezzi: Consigli per risparmiare

Credits: Konstantin Pelikh @ 123rf.com- tramite Smartcontact

Anche in quarantena il risparmio non viene meno

L’emergenza coronavirus ci ha costretti a casa che è così diventata un ufficio, un’aula scolastica, una palestra o un cinema.
E in cucina? Tutti aspiranti chef che, per distrarsi, diventano chef pronti a panificare e a preparare piatti nuovi.

Stando più a casa è naturale conseguenza che aumentino i consumi di energia.
Ma a quanto pare, dovremmo star tranquilli. La buona notizia è infatti che l’Arera ha previsto un forte calo delle tariffe energia per il minor consumo che deriva dallo stop precauzionale imposto a tante aziende.

Inoltre, mettendo in atto alcune buone abitudini è possibile risparmiare ulteriormente sui nostri consumi e alleggerire il peso della bolletta

Ecco qualche consiglio. 

Compara tutti prezzi con un comparatore

Prima di tutto dobbiamo verificare che il tuo prezzo energia sia quantomeno accettabile e tra quelli più bassi visto che l’emergenza virus sta generando tante nuove offerte che è necessario conoscere. Per conoscerle tutte rivolgiti a un comparatore di prezzi come Prezzogiusto per esempio. Il comparatore infatti è uno strumento imprescindibile per confrontare e visualizzare tutte le tariffe più vantaggiose, conoscerne i dettagli e, eventualmente, sceglierne una. Inoltre, è comodissimo perché si può fare tutto online o per telefono e, cosa fondamentale, non è necessario uscire di casa né (cosa molto importante) far uscire un operaio per effettuare il cambio fornitore.

No standy-by su dispositivi elettronici ed elettrodomestici 

Anche se la quantità di energia impiegata da un apparecchio che resta in standby è minima, accumulata per tante ore e per più apparecchi può incidere sulla spese. In ogni caso quello che ci interessa è anche ridurre lo spreco. È bene, dunque, spegnere tutti gli elettrodomestici e i dispositivi inutilizzati.

Più luce con l’ora legale

L’Ora legale aiuta perchè sfruttare più a lungo le ore di luce. Quando poi hai necessità di accendere le lampadine opta per quelle a LED che consumano 7 volte meno delle lampade tradizionali e durano molto più a lungo.

Occhio all’utilizzo degli elettrodomestici 

  • Non aprire troppo spesso il frigorifero e tienilo a 10 cm di distanza dal muro e lontano da fonti di calore per evitare che si surriscaldi.
  • Utilizza il forno con la modalità ventilata che mantiene la temperatura interna uniforme e riduce i tempi di cottura. Se possibile usa il microonde, consuma molta meno energia. 
  • Aziona la lavatrice solo a pieno carico e se possibile lava a freddo per ridurre il consumo per le alte temperature.
  • Non esagerare con il caldo e imposta il condizionatore a una temperatura che non vada troppo oltre i 20 gradi e in ogni caso, non più elevata di 5 gradi rispetto alla temperature esterna.

Verifica il termostato del riscaldamento centralizzato

Se hai il riscaldamento autonomo o centralizzato, per limitare il consumo di gas, imposta il termostato ad una temperatura ambiente (20°C circa) che rimanga stabile nell’arco della giornata. Spegnilo durante la notte, a riscaldarti ci penserà il piumone. 

Leggi bene le bollette di luce e gas

Leggi accuratamente alle tue bollette per capire quando e come consumi per cercare di ottimizzare al massimo l’utilizzo dell’energia nella tua casa. Inoltre, prenditi cura di te e dei tuoi cari come meglio puoi, e ora, il meglio che puoi è restare a casa. Buona casa a tutti.

Articolo pubbliredazionale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui