L’Eolico può soddisfare il 25% del fabbisogno Ue nel 2030

Se gli Stati membri terranno fede alle promesse, l’industria dell’eolico potrà crescere fino a una capacità di 320 GW nei prossimi 15 anni

L'Eolico può soddisfare il 25 del fabbisogno Ue nel 2030 3

 

(Rinnovabili.it) – Mantenere le promesse. È quanto chiede l’EWEA, l’associazione europea portavoce dell’industria dell’eolico. Se gli Stati membri terranno fede ai patti, l’energia del vento potrà soddisfare un quarto del fabbisogno di elettricità dell’Unione europea entro il 2030.

L’eolico conta oggi circa per il 10%, ma secondo l’EWEA la capacità installata potrebbe raggiungere 320 gigawatt nel corso dei prossimi 15 anni, dando un contributo pari a circa il 25% cento della fornitura totale di elettricità.

«Le previsioni sono condizionate da una serie di fattori sul fronte politico e normativo tra cui una struttura di governance chiara», dice il rapporto dell’associazione.

 

L'Eolico può soddisfare il 25 del fabbisogno Ue nel 2030 2I 28 Stati membri lo scorso anno, ad ottobre, hanno concordato un quadro di obiettivi sui temi dell’energia e del clima: il pacchetto clima-energia 2030. Ma per rendere più facile il raggiungimento di un consenso, la decisione è non è andata al di là di un accordo quadro.

L’accordo 2030 include la riduzione dei gas serra di almeno il 40% rispetto al 1990 e un aumento della quota di energie rinnovabili pari almeno al 27%. Finora, l’obiettivo 2030 sulle rinnovabili è vincolante solo a livello comunitario, non per i singoli Stati membri.

La Germania, che genera più di un quarto della sua energia elettrica da fonti rinnovabili vorrebbe una legge vincolante, ma in altri Paesi, come la Gran Bretagna, che sta cercando di sviluppare il nucleare, sostengono che ciascuno debba essere libero di scegliere la tecnologia che preferisce per raggiungere gli obiettivi climatici.

 

«Il quadro normativo è un fattore chiave – ha detto Kristian Rubino, direttore delle politiche dell’EWEA – Se i politici lo predisporranno adeguatamente, il settore eolico potrebbe crescere ancora di più. Se non lo fanno, andrà tutto a scapito degli investimenti, dell’occupazione e della protezione del clima».

Secondo l’EWEA, l’installazione di nuovi parchi eolici in tutta Europa potrebbe generare fino a 334 mila posti di lavoro diretti e indiretti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui