Toto Costruzioni sceglie le turbine eoliche di GE per fornire energia alla Regione Puglia

Toto Costruzioni sceglie la tecnologia di GE per il suo parco eolico inaugurale di Ponte Albanito

Parco eolicoGE (NYSE: GE) ha annunciato in data odierna che fornirà a Toto Costruzioni S.p.A. otto turbine eoliche GE 2.85-103 per un parco eolico in Puglia. L’operatore del parco è Ponte Albanito Srl, società di scopo di proprietà al 70% di Renexia e al 30% di Banco Santander quale azionista di minoranza. Con questo progetto le turbine eoliche GE da 2,85 megawatt (MW) verranno utilizzate in Italia per la prima volta; si tratta inoltre del sesto parco eolico nella regione in cui sono impiegati gli aerogeneratori di GE.

Renexia e Toto Costruzioni fanno il loro primo ingresso nel mercato dell’eolico e scelgono la tecnologia GE per il loro parco eolico inaugurale. Il progetto è stato assegnato a Toto Costruzioni nell’ambito del nuovo sistema di aste per l’assegnazione della tariffa incentivante. Il nuovo parco eolico fornirà 22,8 MWdi potenza alla rete, una quantità di energia rinnovabile sufficiente a soddisfare la domanda di oltre 15.000 famiglie.
“Per la nostra entrée nel settore dell’energia eolica abbiamo avuto cura di selezionare un partner che consentisse di creare la sinergia necessaria per avere successo in questo contesto. Le turbine eoliche 2.85-103 di GE si sono rivelate le più adatte per le condizioni del sito di Ponte Albanito, e presentavano anche il miglior rapporto costo-efficacia disponibili sul mercato”, spiega Michele Scoppio, Chief Operating Officer di Renexia.

“L’accordo con Toto Costruzioni rappresenta il debutto della turbina 2.85 in Italia. Questa turbina eolica, con il suo rotore da 103 metri, cattura più energia con una produzione ultra-silenziosa”, afferma Cliff Harris, direttore generale della divisione europea di GE per le energie rinnovabili. “Nelle aste, inoltre, gli incentivi tendono spesso a diminuire, pertanto è ancora più importante disporre delle turbine più efficienti possibile per offrire maggiore valore ai nostri clienti.”
Il sito, che verrà connsesso alla rete elettrica nazionale nel febbraio del prossimo anno, verrà tenuto sotto controllo dal Centro di Monitoraggio eolico globale GE di Salzbergen, che ne diagnosticherà il funzionamento da remoto. Questo Centro monitora le turbine eoliche installate in Europa e in Asia 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno.
In qualità di stato membro dell’Unione Europea (Ue), l’Italia è tenuta a rispettare l’obiettivo del 20/20, ossia l’energia prodotta nel suo territorio dovrà provenire per il 20% da fonti rinnovabili entro il 2020. Per raggiungere questo traguardo, il Paese installerà 560 Mw di nuove strutture per la produzione di energia eolica entro tale data.