La turbina eolica più alta al mondo sarà integrata all’idroelettrico

Il record è battuto dall’aerogeneratore progettato da GE per il primo progetto al mondo che integra eolico e idroelettrico

turbina eolica

 

 

La turbina eolica più alta al mondo parlerà tedesco

(Rinnovabili.it) – Il 20 ottobre dello scorso anno la Max Boegl Wind e la GE Renewable Energy avevano annunciato un ambizioso progetto: realizzare il primo aerogeneratore al mondo dotato di impianto idroelettrico integrato. Le torri delle turbine saranno installate dentro piccoli serbatoi d’acqua, parte di un più ampio impianto a pompaggio.

Anticipando in un certo senso quello che è l’ultimo trend del comparto, ossia creare turbine eoliche dotate di sistemi di accumulo, le due società avevano promesso una prima centrale ibrida funzionante già nel 2018. Ma quello che non avevano detto allora è che i record che si apprestano a infrangere sono in realtà due.

 

>>Leggi anche Turbine eoliche con batteria, l’energia del vento si evolve<<

 

A regime, quella che verrà impiegata, sarà la turbina eolica più grande al mondo. Con un’altezza del mozzo (dalla navetta fino alla terra) di 178 metri e un’altezza totale (compresa l’estensione della pala) di 264,5 metri, l’aerogeneratore stabilisce nuovi standard per l’eolico: grazie ai suoi 40 metri in più rispetto alle unità tradizionali on shore, ci si aspetta una resa complessiva decisamente migliorata. Ogni metro aggiuntivo di altezza del mozzo dovrebbe aumentare la resa energetica annua fino all’1%, spiega la Max Boegl Wind, andando incontro a minori turbolenze e venti più costanti. I primi prototipi saranno dotati di generatore da 3,4 MW. Tutta tecnologia GE, ovviamente.

 

L’aspetto più qualificante del progetto, tuttavia, rimane la possibilità di stoccare direttamente l’energia prodotta. Il funzionamento è identico a quello di una stazione di pompaggio idroelettrico Quando è necessaria l’elettricità, l’acqua scorrerà naturalmente dal serbatoio sottostante la turbina eolica all’impianto idroelettrico a valle, che produrrà energia. Al contrario, quando la produzione eolica supererà la domanda, l’elettricità fornita dall’aerogeneratore servirà a pompare l’acqua nuovamente nei bacini sotto le torri, che agiranno dunque come una batteria gigante. I serbatoi saranno progettati per offrire una capacità di stoccaggio di 70 MWh e saranno collegati da condotti in polietilene sotterranei alla centrale idroelettrica posta a valle. “L’impianto idroelettrico è in grado di passare dalla modalità produzione a quella di stoccaggio in 30 secondi”, spiega l’azienda. Il progetto pilota – quattro turbine GE con serbatoio installate a Gaildorf, in Germania – dovrebbe iniziare a produrre elettricità per la rete elettrica tedesca dal prossimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui