Celle solari trasparenti, ottime per far crescere l’insalata

Un nuovo studio mostra come la lattuga coltivata in serre fotovoltaiche non risenta di alcun calo di resa. E il contenuto di nutrienti rimane invariato. Ora tocca ai pomodori

Celle solari trasparenti
Credits: North Carolina State University

Un futuro agricolo per le celle solari trasparenti

(Rinnovabili.it) – Le celle solari trasparenti sono un’ottima soluzione per far crescere l’insalata. A rivelarlo è un nuovo studio della North Carolina State University alle prese con il delicato rapporto tra fotovoltaico e agricoltura.

Gli scienziati hanno voluto valutare i benefici e gli svantaggi delle serre solari di ultima generazione. Precedenti lavori avevano già dimostrato come, a seconda del design e del posizionamento della struttura, il fotovoltaico potesse rendere questi ambienti artificiali, neutri dal punto di vista energetico; o addirittura consentire loro di generare più energia di quella consumata. Ma, fino a ieri, non era chiaro come i pannelli solari potessero influenzare le colture sottostanti.

Per comprendere tale fattore, i ricercatori hanno coltivato lattuga a foglia rossa in camere serra per 30 giorni, dal seme alla piena maturità, dividendole in quattro gruppi. Le condizioni di crescita – dalla temperatura all’acqua, dal fertilizzante alla concentrazione di CO2 – sono state mantenute rigorosamente costanti nei campioni di confronto. L’unica variabile è stata la luce. Il gruppo di controllo riceveva la luce naturale; i tre gruppi sperimentali crescevano sotto una luce filtrata, con una composizione cromatica differente per ognuno di essi. Nel dettaglio ogni filtro è stato progettato per assorbire le lunghezze d’onda sfruttate da diversi tipi di celle solari semitrasparenti per generare elettricità.

Leggi anche Perché l’agro-fotovoltaico conviene in un clima sempre più caldo

Quindi il team ha monitorato gli indicatori della salute delle piante, come il numero delle foglie, la grandezza o i livelli di antiossidanti contenuti. “Siamo rimasti un po’ sorpresi: non c’è stata una reale riduzione della crescita o della salute delle piante“, afferma Heike Sederoff, autore dello studio e professore di biologia vegetale presso l’ateneo americano. “Significa che l’idea di integrare celle solari trasparenti nelle serre può essere realizzata”. Il gruppo sta oggi lavorando per testare gli effetti del “blocco luminoso” su altre colture, come i pomodori. Lo studio è stato pubblicati su Cell Reports Physical Science.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui