Solare: per combattere la sovrapproduzione la Cina alza i target a 35 GW

Per smaltire i moduli pv prodotti in eccesso e dare nuova energia al paese, la Cina punta sul solare aumentando l’obiettivo al 2015 da 21 a 35 GW di potenza istallata

Nuovi obiettivi per il solare cinese

(Rinnovabili.it) – La Cina ha un nuovo traguardo solare da raggiungere: istallare un totale di 35 GW entro il 2015. La notizia rilasciata dal Consiglio di Stato rivela quindi che la Repubblica popolare ha voluto rendere ancora più ambizioso il proprio obiettivo aumentando da 21 a 35 i GW solari da istallare con la speranza di riuscire a realizzare circa 10 GW di nuova potenza annua dal 2015 in poi.

La scelta deriva probabilmente da una necessità di aumentare la produzione di energia green che si affianca al bisogno di smaltire la produzione in eccedenza di moduli fotovoltaici e frenare le controversie commerciali con l’Europa legate all’antidumping, le cui tariffe potrebbero aumentare  dall’11,8% al 47% entro la fine di agosto nel caso in cui non venisse trovata una soluzione.

Il Consiglio di Stato ha però deciso di offrire all’industria nazionale una serie di misure che siano di stimolo alla crescita del comparto tra cui l’eliminazione degli impianti di produzione obsoleti e la promozione degli impianti su piccola scala.

 

Nonostante gli ambiziosi obiettivi nel comparto solare sono numerosi gli analisti scettici sulla necessità di nuove manovre energetiche. A tal proposito Jason Cai, analista di Solarzoom a Shanghai, suggerisce di puntare sulla ristrutturazione delle infrastrutture piuttosto che sull’aumento della produzione energetica, obiettivo ritenuto troppo ambizioso per la Cina.