Finestre solari, al via l’istallazione al Politecnico di Losanna

Il futuro Centro Congressi Swiss Tech ospiterà la più grande facciata mai realizzata in un edificio pubblico di celle solari di Grätzel.

finestre solari

 

(Rinnovabili.it) – Il nuovo centro congressi del Politecnico di Losanna (EPFL) sarà il primo edifico al mondo ad essere dotato di un’imponente facciata in vetro composta da fotovoltaico dye-sensitized. Le nuove finestre solari, pannelli trasparenti e colorati frutto della tecnologia di Grätzel, sono in fase di installazione sulla facciata ovest del futuro SwissTech Convention Center del Politecnico, che aprirà i battenti nel mese di aprile 2014. Ben 1400 moduli, ciascuno di 35X50 cm di dimensione, che rivestiranno una superficie totale di 300 mq colorando la facciata di diverse tonalità di rosso, verde e arancione.

 

Il progetto di integrazione architettonica oltre a costituire un’anteprima a livello mondiale costituisce un’ottima vetrina per una tecnologia “made in EPFL”. Le celle fotovoltaiche dye-sensitized o a coloranti sensibilizzati sono state inventate nel 1991 dal professor Michael Grätzel del Politecnico svizzero e riproducono i principi della fotosintesi nelle piante. Questo tipo di celle riesce a produrre energia indipendentemente dall’angolo con cui la luce colpisce la loro superficie e pertanto possono essere istallate verticalmente senza alcuna perdita di efficienza. “Per noi è essenziale per sostenere l’emergere di tecnologie innovative che siano direttamente collegate a quello che facciamo”, spiega Pierre-Alain Urech, CEO di Romande Energie la società che sta curando il progetto in partnership con l’università.