Incentivi rinnovabili, il GSE pubblica l’elenco delle proroghe

On line l’aggiornamento dei termini per gli adempimenti in capo agli operatori del settore rinnovabili, fissati dal Dl Cura Italia e dalla delibera del CdM il 31 gennaio 2020

Incentivi rinnovabili
Foto di Andreas Troll da Pixabay

Nuove scadenze per l’accesso agli incentivi rinnovabili

(Rinnovabili.it) – La crisi del covid-19 e le misure di blocco attuate per ridimensionare l’epidemia, hanno portato ad un profondo rallentamento dell’economia Italia. L’emergenza ha richiesto in molti casi proroghe e rinvii, attraverso un continuo differimento dei termini che ha riguardato da vicino anche il mondo delle fonti rinnovabili.

Le limitazioni imposte dal Governo per fronteggiare l’epidemia di coronavirus si sono, infatti, scontrate direttamente con un settore, quello delle green energy, oggi completamente immerso in un mare di obblighi temporali. Dalle scadenze fiscali a quelle di connessione alla rete degli impianti, dai vincoli autorizzativi alle finestre operative per l’ottenimento degli incentivi. E anche in questo caso le proroghe sono arrivate, essenzialmente tramite due provvedimenti: la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 e il DL Cura Italia.

Leggi anche GSE: arrivano le prime proroghe per il settore dell’energia pulita

Oggi il Gestore dei Servizi energetici (GSE) ha pubblicato l’elenco completo di tutti gli aggiornamenti di termini riguardanti l’accesso agli incentivi rinnovabili. In una pagina dedicata sul proprio sito web, il GSE riporta i nuovi termini per gli adempimenti in capo agli operatori del settore. Si va dalle nuove scadenze per i decreti di incentivazione FER e del Conto Energia, a quelle per Conto Termico e Certificati bianchi.

I termini degli adempimenti, – spiega il Gestore in una nota stampa -precedentemente prorogati in ragione della durata di sei mesi dello stato di emergenza disposto dalla Delibera del 31 gennaio 2020, si intendono prorogati complessivamente di 257 giorni”.  Misura necessaria all’indomani dell’estensione dello stato di emergenza fino alla data del 15 ottobre 2020.

Leggi anche Fotovoltaico in Italia: in sei mesi del 2020 installati 269 MW

“Possono rientrare in tali fattispecie – continua la nota – anche le richieste di prenotazione del Conto Termico accettate nel periodo compreso tra il 23/02/2020 e il 15/5/2020, per le quali, su specifica istanza di parte, il GSE potrà, applicando un trattamento analogo, definire la durata della proroga da riconoscere”.

Il documento fornisce, inoltre, alcune precisazioni in relazione all’applicazione del periodo di sospensione dei termini degli adempimenti previsti nell’ambito del meccanismo dei Certificati Bianchi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui