Rinnovabili, il Brasile finanzia la micro-generazione di energia pulita

Il Banco do Nordeste presenta la nuova linea di credito dedicata alle istallazioni di impianti rinnovabili in taglia mini (75 kW-5 MW) e micro (> 100 kW)

Rinnovabili, il Brasile finanzia la micro-generazione di energia pulita

 

(Rinnovabili.it) – Il Brasile sta divenendo uno dei mercati più attivi sul fronte della generazione distribuita. In piena bufera politica e con la compagnia petrolifera di stato travolta da un pesante scandalo di corruzione, il Paese mostra, oggi come oggi, poche certezze se non quelle nel settore delle rinnovabili. A fine 2015, il governo ha lanciato un nuovo programma statale dedicato ad incentivare i consumatori ad autoprodurre l’energia necessaria, con particolare attenzione al solare fotovoltaico.

Ora, a spianare ulteriormente è il Banco do Nordeste con la creazione di una nuova linea di credito dedicata alle istallazioni di impianti rinnovabili in taglia mini (75 kW-5 MW) e micro (> 100 kW). Le imprese ammesse a ‘SOL FNE’, questo il nome del programma creditizio, potranno provenire dal settore agricolo, industriale, commerciale o dei servizi, anche in forma di cooperazioni o associazioni. Fuori, almeno per ora, rimarranno invece tutti i consumatori residenziali.

 

La linea di credito utilizza i fondi del Northeast Constitutional Financing Fund (FNE) e dispone di un termine di pagamento fino a 12 anni con un periodo di sospensione di un anno. Rodrigo Sauaia, direttore dell’associazione che rappresenta l’industria solare brasiliana, ha spiegato che SOL-FNE finanzierà fino al 100% degli investimenti su tali sistemi di generazione distribuita. I tassi di interesse saranno, a seconda della tipologia di cliente e dalle caratteristiche del progetto da realizzare, compresi tra il 6,5% e l’11%. “Questo tasso di interesse è molto interessante per i nostri progetti. Forse in Europa questo è considerato un po’ alto, ma non lo è in Brasile”, ha confidato Sauaia a PV Tech.

 

Inoltre, il sistema fotovoltaico può essere utilizzato come una garanzia finanziaria per accedere al finanziamento. Questo significa che se il cliente non è in grado di soddisfare i requisiti del prestito che finanzia il sistema, non sarà costretto a fornire un’altra garanzia reale come denaro o merci. La Banca potrà invece utilizzare l’impianto stesso come garanzia finanziaria.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui