La Solar Mission indiana si arricchisce di 4 nuovi progetti

L’India torna a parlare di rinnovabili inserendo nella Solar Mission anche la valutazione del potenziale energetico eolico e fotovoltaico dei suoi deserti

Solar Mission(Rinnovabili.it) – Dopo le ultime notizie relative alla costruzione di un impianto fotovoltaico flottante da record del mondo, l’India torna alla ribalta e afferma di voler investire 350 milioni di dollari nello sviluppo delle energie prodotte da fonti rinnovabili.

 

La Solar Mission indiana comprende ora una nuova iniziativa che punta ad esplorare i deserti del paese al fine di trovare le aree più adatte allo sviluppo di nuovi impianti eolici e solari. Secondo indiscrezioni pare che il Governo abbia iniziato a lavorare per valutare la fattibilità di 4 progetti di mega-scala nel deserto del Thar nel Rajasthan, Rann di Kutch nel Gujarat, Lahaul e Spiti in Himachal Pradesh e Ladakh in Jammu e Kashmir. A tal proposito il giornale nazionale Business Standard ha affermato che la maggiore società energetica indiana, la Power Grid Corporation, ha già presentato una relazione contente ipotesi di progetti localizzati nelle aree citate complete di costi di realizzazione per il Ministero delle Energie nuove e rinnovabili (MNRE).

La nuova proposta, chiamata Desert Mission è in una fase iniziale e rappresenta solo l’ultima iniziativa, in ordine temporale, della Solar Mission indiana, che intende aggiungere alla potenzia nazionale istallata almeno 20 GW di capacità solare alla rete entro il 2022.