Arriva la mappa interattiva dell’idrogeno europeo

La nuova piattaforma digitale e opensource, creata da ENTSOG, permette di visualizzare i diversi progetti in ambito idrogeno, lanciati in Europa. Dagli impianti di elettrolisi ai sistemi di stoccaggio passando per infrastrutture di trasporto, applicazioni finali e studi

idrogeno europeo
Credits: ENTSOG

Quali sono i maggiori centri di sviluppo per l’idrogeno europeo?

(Rinnovabili.it) – Nasce la prima mappa interattiva dell’idrogeno europeo (https://h2-project-visualisation-platform.entsog.eu/). Frutto della rete dei gestori dei sistemi di trasmissione del gas ENTSOG, la nuova piattaforma digitale offre una ampia panoramica del settore mettendo assieme le informazioni del “Gas Quality and Hydrogen Handling” e dati pubblici. Il risultato è un database opensource che mostra per ogni paese europeo i progetti avviati nel campo dell’idrogeno verde – ossia prodotto con elettricità rinnovabile – o a basse emissioni – ottenuto dal gas con cattura della CO2. E lo fa lungo tutto la catena del valore. Si passa dagli studi di settore alle applicazioni reali, dagli impianti di elettrolisi alle infrastrutture di trasporto, dallo stoccaggio ai grandi progetti integrati come le Hydrogen Valley.

Leggi anche Idrogeno low carbon per risparmiare 2mila mld di euro al 2050

L’obiettivo è presentare le ultime novità in materia a parti interessate e responsabili politici affinché possano visualizzare in maniera semplice dove emergeranno i centri di domanda e offerta iniziali. “Crediamo nel vantaggio di fornire agli stakeholder i migliori dati disponibili sulla posizione geografica di questi importanti progetti, in un formato facilmente accessibile”, spiega Jan Ingwersen, direttore generale di ENTSOG. “Ritengo che la piattaforma […] contribuisca a tale obiettivo. Ha anche il potenziale per identificare dove potrebbero emergere i primi cluster di produzione e consumo di idrogeno europeo e come possono essere collegati tramite gasdotti riadattati”.

leggi anche Strategia italiana sull’idrogeno: 5GW di capacità e 200mila posti di lavoro

La mappa mostra diverse iniziative classificate anche in base al grado di maturità (studio, R&S, pilota, progetto reale). È possibile zoommare su specifiche regioni o paesi e filtrare i progetti in base al nome del promotore, la località, la tipologia, la scadenza o la data di avvio. “La strategia UE per l’idrogeno e il prossimo pacchetto legislativo della Commissione europea sulla decarbonizzazione si concentreranno su questo vettore per sostenere l’impegno comunitario a raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050″, scrive l’associazione. “Sono necessarie ulteriori discussioni su come ampliare e avviare tale mercato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui