La California scommette sullo stoccaggio energetico

La California Public Utilites Commission ha pubblicato una nuova proposta contenente gli obiettivi di approvvigionamento e immagazzinamento elettrico per le principali società di servizio energetico dello Stato

La California scommette sullo stoccaggio energetico(Rinnovabili.it) – Aumentare la propria capacità di stoccaggio energetico per far progredire la capacità solare istallata sul territorio che nell’energia del sole crede più che in ogni altra fonte. Per questo la California Public Utilites Commission ha pubblicato in questi giorni una nuova proposta contenente gli obiettivi di approvvigionamento e immagazzinamento elettrico dei prossimi anni per la Southern California Edison, la San Diego Gas & Electric, e la Pacific Gas & Electric.

 

Entro il 2020, le tre società dovranno avere a disposizione oltre 1,3 TW di stoccaggio energetico per le loro operazioni. Gli obiettivi proposti aumentano tra il 30% e il 55% ogni due anni, e prevedono la creazione di incentivi ad hoc per i protagonisti del mercato tecnologico dello storage. Le utilities potranno dotarsi sistemi di accumulo o affidarsi per il 50% a sviluppatori indipendenti. Il quadro proposto dalla Commissione dà seguito a quanto richiesto dalla legge sull’energia Bill AB 2514 del 2010 e dovrebbe entrare nel vivo già nel prossimo anno.

 

Questo è il momento che tutti stavamo aspettando”, ha commentato Janice Lin, Managing Partner di Strategen Consulting e presidente dell’Energy Storage Nord America (ESNA) Conference and Expo 2013 , che si aprirà domani a San Jose. “La storica decisione proposta del Commissario Peterman fornisce un segnale per il mercato estremamente necessario per realizzare i numerosi vantaggi associati che gli impianti di storage possono portare ai contribuenti californiani. Siamo certi che altri Stati seguiranno l’esempio della California”.