Accumulo solare, il progetto australiano da 3GWh sfida il mondo

Il sistema progettato da Photon Energy nel South Australia avrà una capacità di 3,6 GWh, il valore più alto mai raggiunto per un impianto d’accumulo se si esclude l’idroelettrico a pompaggio

accumulo solare
© RayGen Resources Pty Ltd 2021_RayGen’s unique PV Ultra system

Un nuovo record per l’accumulo solare dell’Australia meridionale

(Rinnovabili.it) – L’accumulo solare parla australiano. Negli anni il Paese, a dispetto di una politica federale piuttosto conservatrice, ha dato vita ad serie di imprese “rinnovabili” anticipatrici dei tempi. Un vantaggio che si consolida, di giorno in giorno, con nuovi progetti e impianti da record. L’ultimo? La maxi centrale di stoccaggio energetico che l’olandese Photon Energy svilupperà nell’Australia Meridionale.

L’impianto si estenderà su 1200 ettari di terreno nei pressi di un parco solare da 300 MW di potenza. E offrirà a quest’ultimo e alla rete una capacità di 3,6 GWh. Il valore lo rende sia il più importante sistema di accumulo solare mai ideato al mondo, che il più grande progetto di energy storage in assoluto, escludendo l’idroelettrico a pompaggio.

Leggi anche Usare d’inverno il calore estivo, i progressi dell’accumulo termochimico

Thermal Hydro, la nuova tecnologia d’accumulo ibrida

Non si sa ancora nulla a proposito della localizzazione, ma si conosce la tecnologia alla base del progetto: quella di RayGen. L’azienda ha portato sul mercato la sua Thermal Hydro, sistema di stoccaggio a basso costo, su larga scala e di lunga durata. Thermal Hydro è abbinato alla tecnologia proprietaria PV Ultra, solare fotovoltaico a concentrazione che genera sia elettricità che calore. Quest’ultimo viene immagazzinato da Thermal Hydro come differenza di temperatura tra due serbatoi d’acqua. Il calore generato dal PV Ultra carica il serbatoio caldo; quello freddo raggiunge temperature più basse grazie ad refrigeratore elettrico alimentato dall’impianto e dalla rete.

“Siamo molto entusiasti di sviluppare questo progetto di accumulo di energia solare innovativo e significativo a livello globale nel South Australia. L’invidiabile risorsa solare e la necessità di stoccaggio dell’energia a causa dell’elevata penetrazione delle energie rinnovabili in questa regione sono una combinazione perfetta per la tecnologia RayGen”, ha commentato Michael Gartner, CTO di Photon Energy Group e amministratore delegato di Photon Energy Australia.

Photon Energy ha avviato i processi di autorizzazione e connessione alla rete e prevede di raggiungere la fase di ready-to-build entro la fine del 2023.

Leggi anche Batterie nichel-idrogeno, verso la prima gigafactory?

RayGen ha recentemente chiuso il suo aumento di capitale di serie C per 55 milioni di AUD a cui Photon Energy ha partecipato insieme ad AGL Energy, Schlumberger New Energy, Chevron Technology Ventures ed Equinor Ventures. RayGen sta attualmente costruendo un impianto da 4 MW / 50 MWh di energia solare più accumulo a Carwarp, Victoria, Australia, il cui completamento è previsto per la metà del 2022.

1 commento

  1. Complimenti, mi occupo di energia da oltre 40 anni, sono disponibile per qualsiasi collaborazione per l’italia meridionale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui