Solare termodinamico: la BEI finanzia il progetto sudafricano

Grazie al prestito di 4 miliardi della BEI alla DBSA l’Africa del Sud vedrà lo sviluppo dell’impianto solare termodinamico da 100 kW di potenza Ka Xu

solare termodinamico(Rinnovabili.it) – Capo Nord potrà realizzare il suo progetto green grazie al contributo della Banca Europea degli investimenti, che per l’impianto solare a concentrazione da costruire in Sud Africa ha accordato alla Banca di Sviluppo del Sud Africa (DBSA) un prestito da 4 miliardi di euro.

La centrale avrà una potenza istallata di 100 kW e aiuterà il paese a produrre energia a basso impatto ambientale diminuendo la produzione di inquinanti da parte del settore energetico e provvedendo anche a migliorare il sistema energetico nazionale. Al momento le infrastrutture africano hanno bisogno di adeguarsi alle esigenze del paese e alle potenzialità di generazione energetica in modo da garantire anche il miglioramento della sicurezza energetica, l’approvvigionamento nazionale e ottimizzare il mix nazionale, fattori necessari a garantire l’accelerazione della crescita economica del paese nel rispetto degli equilibri economici e ambientali.

 

Una volta completamente sviluppato il progetto solare termico a concentrazione battezzato Ka Xu convertirà l’energia del sole in elettricità e stoccherà la produzione in eccesso grazie alla tecnologia a sali fusi, consentendo di ottenere energia elettrica anche in mancanza di sole o utilizzare la potenza in surplus nei momenti di picco della domanda.

A margine dell’incontro per la firma la DBSA ha espresso la propria fiducia circa la possibilità che questo investimento nel programma di energia rinnovabile darà un contributo positivo agli sforzi per ridurre al minimo l’impatto negativo della produzione di energia sull’ambiente e in particolare sui cambiamenti climatici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui