WAME & Expo2015: nasce l’Associazione per l’accesso alle energie moderne

Dall’impegno di 8 società energetiche italiane ed europee nasce “WAME & Expo2015”, l’Associazione per l’accesso alle energie moderne

WAME&Expo2015

 

(Rinnovabili.it) – Nel mondo ci sono ancora molte persone senza accesso all’elettricità. Un miliardo e 300mila individui in difficoltà che hanno bisogno di tutela e di programmi di ammodernamento delle reti o di impianti per la produzione locale di energia, in modo che si possano migliorare le condizioni di vita.

 

Di questa delicata questione si è presa carico la WAME & Expo2015, che da qui al 2015, anno dell’Expo di Milano, ha deciso di intraprendere azioni di sensibilizzazione dell’opinione pubblica promuovendo iniziative in grado di eliminare le barriere e portare l’energia negli angoli più remoti. Per questo è nata la World Access Modern Energy (WAME), Associazione che riunisce otto grandi società energetiche italiane ed europee.

A2A, Enel, E.On Italia, Edison, Eni, Gas Naturale Italia, GDF SUEZ Energia Italia e Tenaris si sono alleate con Expo 2015 per dare voce alla fetta della popolazione mondiale che ha bisogno di energia, a quel 40% degli abitanti della Terra che utilizzando biomassa cucinano e si scaldano con un impatto ambientale negativo notevole e danni gravi alla salute.

Portare energia alle popolazioni più povere vuol dire quindi migliorarne le condizioni igieniche, aiutarli ad ottenere acqua potabile e ridurre i livelli di indigenza.