La casa mobile off grid per vivere un mese fuori dal mondo

    Alluminio per le facciate, fotovoltaico con accumulo e ottimo isolamento termico. Così la casa mobile off grid è un’opportunità concreta per staccarsi dalla rete

    casa mobile off grid

     

    Un mese lontano da tutti con la casa mobile off grid

     

    (Rinnovabili.it) – Si chiama Living Vehicle (LV), un nome altisonante per una casa mobile off grid che si candida ad essere il futuro dell’ecoturismo. Un sofisticato “veicolo vivente” progettato da HofArc, crasi del nome Hoffman Architecture, uno studio di design californiano. Grazie alla combinazione dinamica di rivestimenti in alluminio lucido, materiali ecologici e sistemi per l’autosufficienza, la casa mobile può essere equipaggiata per staccarsi dalla rete elettrica per settimane intere. Il fondatore di HofArc, Matthew Hoffman, ha passato anni nella progettazione di spazi abitativi caratterizzati dalla mobilità e dall’autosufficienza. Il design del Living Vehicle è il risultato di anni di ricerche, tutte con l’obiettivo di costruire un modulo che avesse un basso impatto ambientale senza però sacrificare il comfort.

    Il caravan misura circa 20 metri quadrati ed è rivestito in alluminio ultralucido, materiale resistente, duraturo e riciclabile. La facciata, esteticamente gradevole, aiuta anche a riflettere la luce e il calore, migliorando l’abitabilità della casa mobile. Inoltre, la struttura in alluminio garantisce una certa robustezza e rigidità, in modo che il veicolo sia in grado di resistere anche alle escursioni più estreme.

     

    >> Leggi anche: Case galleggianti a zero emissioni contro gli uragani <<

     

    casa mobile off gridPer consentire la vita off grid senza rimpianti, il LV è equipaggiato in modo da produrre e stoccare energia, con quattro pannelli fotovoltaici da 150 watt e quattro batterie agli ioni di litio da 12 volt, con un inverter da 3000 watt. Inoltre possiede un serbatoio da 350 litri per l’acqua. Grazie ad un isolamento termico molto performante, la casa mobile off grid garantisce vivibilità tutto l’anno.

    L’interno è progettato utilizzando tecniche di risparmio dello spazio: in cucina trovano posto un frigorifero, il lavello, la stufa e la dispensa. La zona giorno è ariosa e dotata di grandi finestre, mentre nella camera da letto possono dormire fino a sei persone. Anche se attualmente il prototipo non lo contempla, gli architetti di HofArc sperano di modificare il design nei prossimi anni, in modo che il LV possa produrre acqua e cibo, trasformandosi in una abitazione 100% autonoma su ruote.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui