Anche Edimburgo avrà il suo eco-villaggio di case galleggianti

    La proposta di progetto per realizzare un eco-villaggio di case galleggianti lungo le rive del fiume Leith, ad Edimburgo, alimentate da energia rinnovabile e con recupero idrico.

    Case galleggianti Edimburgo(Rinnovabili.it) – Un progetto sviluppato da una società di servizi energetici del Regno Unito, ha presentato un progetto per la costruzione di un eco-villaggio di case galleggianti lungo il fiume Leith.

     

    La proposta non è nuova tra i Paesi del Nord Europa dove l’idea di sfruttare aree portuali abbandonate o corsi d’acqua vicini ai centri abitati, come potenziali nuovi villaggi di case galleggianti, sta prendendo progressivamente sempre più piede negli ultimi anni. Ad aprire la strada è l’Olanda, con la riqualificazione del porto di Houthaven, trasformato in un nuovo quartiere altamente efficiente, completamente sviluppato su penisole galleggianti.

     

    La soluzione proposta per Edimburgo arriva dalla SRT EcoBuild e vorrebbe trasformare l’area commerciale dismessa sul fiume Leith, in un nuovo villaggio di case galleggianti, dove comprare un’abitazione ad alte prestazioni senza spendere troppo.

    Si tratta di case da 10 metri per 5, dotate di due camere da letto, cucina, soggiorno e bagni, alimentate esclusivamente da energia rinnovabile fornita da un impianto fotovoltaico e solare termico, dotate di pompa di calore ad aria e complete di un sistema per il recupero dell’acqua piovana.

    Secondo lo sviluppatore del progetto oggi al vaglio dell’amministrazione pubblica, le case galleggianti avranno un prezzo non superiore alle 95.000 sterline, decisamente inferiore rispetto ai prezzi proposti in città per appartamenti di simili dimensioni. La spiegazione a questa disparità di prezzo è semplicemente legata alla mancanza di un terreno da acquistare per la costruzione, permettendo agli sviluppatori di investire maggiormente sulle qualità strutturali e sulle componenti energetiche.