Architettura e paesaggio: in Cina nasce il Bamboo Craft Village

    Il centro multi culturale che si integra nel territorio circostante dialogando con le tradizione dei villaggi vicini, ospiterà esibizioni ed eventi

    Bamboo Craft Village

    Il rivestimento della facciata in bamboo è nato dalla collaborazione con un artigiano locale che ha modellato oltre 20 variazioni di modelli di tessitura del materiale

    (Rinnovabili.it) – In Cina è sorto il Bamboo Craft Village, una struttura che, immersa a più di 50 chilometri dall’area urbana di Chongzhou, fa respirare innovazione se pur avvolta da un’atmosfera rurale, grazie ad un’architettura che si immerge sinuosamente nel verde. Dopo una lunga riflessione l’Archi-union Architects con il suo architetto Philip F. Yuan, ha pensato ad uno spazio integrato con il sistema culturale circostante, che rivolga una particolare attenzione all’ecologia, alla cultura e all’industria dei villaggi circostanti. Il tutto è pensato in modo da riunire la dicotomia tra interno e esterno, bamboo e piastrelle in ceramica (i due elementi distintivi dell’edificio), il vecchio e il nuovo sotto la forma di infinito. La struttura principale del villaggio ha infatti una pianta a forma di otto il cui tetto è supportato da una struttura leggera in legno e acciaio. “Il tetto fluttuante offre la vista più ampia possibile sull’esterno incontaminato. In questo modo il visitatore ha il senso di fondersi con la natura stessa”, ha detto l’architetto Philip F. Yuan.

     

    Bamboo Craft VillageGrazie ad un sistema di pre fabbricazione che ha interessato il 70 per cento della struttura, il progetto ha preso vita in soli 52 giorni. Prima, ci sono voluti due mesi per pre fabbricare il legno con un metodo digitale che ha permesso al team di ridurre gli sprechi aumentando la velocità di installazione. Elemento centrale del progetto di Archi Union è l’uso del bamboo che è stato scelto per la facciata dell’edificio, affinché l’effetto sia quello di avere di fronte un materiale familiare ma inserito in un contesto nuovo. Per realizzare il rivestimento della struttura sono state studiate a fondo le tecniche sul bamboo, anche grazie la collaborazione con un artigiano locale che ha modellato oltre 20 variazioni di modelli di tessitura utilizzando sottili strisce di materiale naturale. Lo stesso villaggio ospiterà eventi speciali come Festival di Arte o dedicati alle costruzioni dove sarà possibile approfondire la tecnica di tessitura del bamboo. I progettisti hanno pensato a tutto: le strade sono state riorganizzate in un sistema chiaro, così come i corsi d’acqua che terminano in un sistema di depurazione. C’è spazio anche per l’agricoltura ecologica che è perfettamente integrata nel paesaggio. Il tutto corredato da una guida con le regole del villaggio che debbano essere in armonia con il carattere distintivo del luogo.

     

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui