Le nuove soluzioni dell’abitare: container e legno in scena al SAIE

    Dalle case in legno, alla trasformazione dei vecchi container marittimi in “container abitativi” ecosostenibili, i protagonisti dell’edizione 2013 di SAIE, il Salone dell’Innovazione edilizia.

    Containerabitativi di  CavezzoSAIE

     

    (Rinnovabili.it) – Il futuro dell’edilizia è sempre più legato all’ecosostenibilità, sia reinterpretando soluzioni abitative tradizionali, come la progettazione di edifici in legno, che attraverso il riciclo creativo di strutture esisti, come la trasformazione dei vecchi container usati in “container abitativi” ad alta efficienza.

     

    Saranno proprio questi temi a caratterizzare la prossima edizione del SAIE, il Salone dell’Innovazione edilizia, in scena dal 16 al 19 ottobre nei padiglioni di Bologna Fiere.

     

    Il riciclo creativo dei container abitativi

     

    Container Cavezzo SAIE 2La scelta di riutilizzare i vecchi container usati giunti a fine vita  come nuove soluzioni abitative, è una delle nascenti novità del settore edilizio, tanto da essersi trasformata in una vera e propria tendenza.

    Nati come contenitori indistruttibili e modulari, i nuovi container abitativi rispondo perfettamente alle esigenze del mercato edile, oggi più che mai interessato a ridurre al minimo l’impatto ambientale, abbattendo i costi economici per i committenti.

    Accanto ai progetti internazionali si fa spazio anche l’Italia che ha saputo trasformare queste strutture destinate alla demolizione, in veri container abitativi indispensabili anche nella gestione delle emergenze: come il caso del paese di Cavezzo, danneggiato dal territorio che colpì il modenese nel 2012, dove con i container d’acciaio è stato realizzato un centro commerciale, o come il caso della vicina Casalgrande, dove i container abitativi saranno impiegati per un centro sportivo nel quale si allenerà il Sassuolo Calcio.

     

    Il Salone dell’edilizio SAIE di Bologna sarà un’importante occasione per mostrare al pubblico le potenzialità di questa soluzione ecologica, efficiente ed economica, basti pensare che il costo medio di un edificio è di circa 70 mila euro per 100 metri quadri, nelle quattro sale convegno (Sismo, Geo, Better Building e Rigenerazione urbana sostenibile) realizzate su misura per l’occasione.

     

    “Al Salone di Bologna – spiega Alessandro Cocchi di Phoenix International, che presenterà il container abitativo di ultima generazione BOX4IT – intendiamo promuovere la cultura del container a fine corsa per uso abitativo, già diffusa nel resto d’Europa”.

     

     

    Costruire sano grazie al legno

     

    Casa legno  al SAIEMa il SAIE sarà anche un importante momento di confronto sui recenti sviluppi delle tecnologie innovative dell’edilizia in legno, dedicando gli oltre 2.500 mq della Piazza AbitareDomani a questo eccellente sistema costruttivo che oggi rappresenta uno straordinario traino per tutto il comparto.

    La bioedilizia delle case costruite in legno permette di risparmiare fino al 90% sui consumi energetici, arrivando addirittura a soluzioni architettoniche dove l’efficienza è tale da produrre più energia di quella effettivamente necessaria, abbattendo una quantità notevole di CO2.

     

    “Il legno – spiega il presidente di Lignius Johann Waldner – rappresenta oggi la migliore risposta non solo alla crisi dell’edilizia ma anche alle esigenze dell’utente. Nella grande ‘piazza’ che sarà allestita al SAIE, si potrà toccare con mano e capire dal vivo come funzionano concretamente tutte le migliori tecnologie per costruire sostenibile e per ristrutturare la propria abitazione col legno”.