Isole di rifiuti per il compost dei newyorkesi: i Green Loop

    Isole artificiali per compostare i rifiuti organici direttamente in città: sono i Green Loop, veri parchi urbani galleggianti lungo le rive di New York

    Isole di compostaggio per i rifiuti di New York il progetto green loop(Rinnovabili.it) – Con le sue 14 mln di tonnellate annue di rifiuti, la città di New York occupa sicuramente un posto importante nella classifica mondiale. Arriva dagli architetti di Present architecture la proposta di ribaltare questa situazione dotando la Grande Mela di  “Green Loop“, una serie di originali “isole per il compostaggio” dalle innumerevoli potenzialità.

     

    Il progetto immagina di creare una rete di “Green Loop” lungo le 520 miglia di lungomare di New York, abbreviando notevolmente il tragitto che quotidianamente devono affrontare i camion dedicati al trasporto dei rifiuti organici, abbattendo così le emissioni e riducendo notevolmente le spese annualmente sostenute per la delocalizzazione dei rifiuti che oggi ammontano a più di 300 mln di dollari.

     

     

    L’aumento della popolazione urbana e la crescita delle città porterà inevitabilmente anche ad un aumento della quantità di rifiuti prodotti ed alla conseguente necessità di smaltirli in discariche più o meno lontane dalla città. “Green Loop” potrebbe essere il futuro delle metropoli globali, trasformando il problema dei rifiuti in un valore aggiunto, dotando nello stesso tempo la città di numerosi nuovi parchi urbani.

    Suddivise in più livelli, queste piattaforme galleggianti saranno dotate di centri di compostaggio al piano strada e ricoperte da un parco urbano estremamente versatile che potrebbe essere destinato anche alla coltivazione di orti urbani a disposizione dei cittadini.