I vincitori del Premio italiano Architettura sostenibile 2014

    Saranno premiati domani i vincitori del Premio Architettura Sostenibile dedicato ai migliori progetti di studenti universitari italiani che hanno raggiunto un equilibrio tra natura e uomo

    I vincitori del Premio italiano Architettura sostenibile 2014(Rinnovabili.it) – Il prossimo 14 ottobre verranno assegnato il Premio nazionale di “Architettura sostenibile”, ideato e promosso dal dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara Unife e dall’Azienda Fassa Bortolo e giunto alla sua undicesima edizione il premio.

    Il Premio Italiano “Architettura Sostenibile”, realizzato con il Patrocinio del Comune di Ferrara, dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Ferrara e della Federazione degli Ordini degli Architetti, P.P. e C. dell’Emilia Romagna, vuole riportare l’attenzione sui progetti  che sappiano rapportarsi in maniera equilibrata con l’ambiente, che siano pensati per le necessità dell’uomo, anche in rapporto al consumo di risorse e all’inquinamento, salvaguardando i bisogni delle generazioni future.

    A partire da questa edizione l’iniziativa è stata suddivisa in due parti, il Premio italiano “Architettura Sostenibile”, sezione riservata a tesi di laurea, dottorato, master post laurea e specializzazione svolte presso Università italiane, ed il  Premio Internazionale “Architettura Sostenibile”, sezione dedicata alle opere realizzate da professionisti, che si alterneranno con cadenza biennale.

    I progetti premiati spaziano sul tutto il campo architettonico, comprendendo edifici di nuova realizzazione, interventi di riqualificazione, interventi di progettazione urbana e del paesaggio, nonché prodotti di design o appartenenti a qualsiasi altro campo progettuale che rivesta un significato concreto in termini di sostenibilità.

    La nuova veste del Premio ha previsto inoltre la suddivisione dei progetti partecipanti in tre categorie:

    • Architettura e tecnologie sostenibili
    • Progettazione urbana e paesaggistica sostenibili
    • Design sostenibile

    Per questa edizione solo le prime due categorie hanno trovato un vincitore, per la terza categoria “design sostenibile”, anche a causa dell’esigua partecipazione al concorso limitata a solo una decina di progetti, la giuria internazionale ha preferito non assegnare medaglie, non avendo riconosciuto progetti totalmente meritevoli.

    Appuntamento al 2015 con il Premio Internazionale Architettura Sostenibile dedicato alle opere realizzate.

     

    I vincitori del Premio Architettura Sostenibile

     

    Architettura e Tecnologie Sostenibili

    Medaglia d’Oro 

    Centro d’accoglienza, lavoro e promozione sociale a Lukobe, Tanzania

    – L. C. Gattinara, Università degli Studi di Roma Tre – Facoltà di Architettura.

    Medaglia d’Argento

    Terra sottratta – Una scuola 0 CO2 per Gaza

    – C. Labianca, A. Menozzi, IED – Istituto Europeo di Design – Torino.

    Menzioni d’Onore

    Nuova Bari Centrale

    – M. Barberio, N. Boccadoro, M. Colella, G. Debernardis, T. Mazzelli, A. Nitti, Politecnico di Bari – Facoltà di Architettura.

    E2BRERA: ricerca, progettazione e applicazione di un pannello aerogel; sperimentazione e sviluppo della metodologia BIM in un edificio tecnologicamente innovativo

    – E. Canclini, S. Perossi, A. Regazzoni, Politecnico di Milano – Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura.

     

    Progettazione Urbana e Paesaggistica Sostenibili

    Medaglia d’Oro

    EcoTurismo per Machu Picchu: ambiente e società come elementi morfogenetici per un’architettura sostenibile

    – G. Formentin, M. Gatti, G. Stefani, IUAV di Venezia – Facoltà di Architettura.

    Medaglia d’Argento

    Nuove fonti d’acqua per le genti del lago Ciad

    – G. Pirrioni e M. Plazzer, IUAV di Venezia – Facoltà di Architettura,

    Menzioni d’Onore

    Transitions. Proposte d’intervento per la trasformazione sostenibile di un’area ex-industriale a Hong Kong

    – S. Dughetti, Università degli Studi di Ferrara – Dipartimento di Architettura.

    Proposta per un modello di valutazione del comfort termico negli spazi urbani aperti

    – Federico Orsini, Università degli Studi di Ferrara – Dipartimento di Architettura.

    Articolo precedenteAnche le schiume antincendio diventano ecofriendly
    Articolo successivoNucleare: l’Ue rilancia con il programma EUROfusion

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui