Agora Garden: il grattacielo sostenibile di Taipei

    Entro il 2016 sorgerà nel cuore di Taipei l’Agora Garden, un grattacielo sostenibile costruito applicando il concetto del Cradle to Cradle

    Agora Garden grattacielo sostenibile

     

    (Rinnovabili.it) – E’ nel pieno della sua costruzione l’Agora Garden, il grattacielo sostenibile rivestito da verde pensile e che sorgerà nel cuore di Taipei entro il 2016.

    Progettato dall’architetto visionario Vincent Callebaut, vincitore del concorso indetto nel 2010, il grattacielo di 20 piani è una struttura a doppia elica che si snoda attorno ad un nucleo centrale fisso alternando la filosofia ecologica ad una struttura dal design molto particolare.

    L’Agora Garden nasce dal desiderio di ridurre l’impronta di carbonio dell’edificio e degli abitanti del distretto di Xinyn a Taipei, applicando al green building una serie di accorgimenti ecosostenibili indispensabili per minimizzare i consumi energetici.

    Agora Garden grattacielo sostenibile1Accanto alle soluzioni più innovative offerte dalla tecnologia green per produrre energia pulita, il grattacielo sostenibile di Callebaut sarà anche dotato di un sistema per il recupero dell’acqua piovana e delle acque grigie e di un impianto di compostaggio per i rifiuti organici.

    Attento al contesto e attivamente impegnato nel sostenere una politica progettuale a basso tenore di carbonio ed alta efficienza, l’architetto Callebaut ha immaginato l’Agora Garden come una fattoria verticale, dove ciascun residente avrà la possibilità di coltivare, direttamente sul proprio balcone, frutta e verdura di stagione, inserendo l’intero sistema del verde pensile all’interno di un meccanismo di fatto di orti biologici, giardini aromatici e giardini medicali.

    Tutte le fasi di costruzione del grattacielo sostenibile sono state studiate nel dettaglio applicando il concetto del “Cradle to Cradle”, secondo il quale nulla si distrugge, ma tutto si trasforma: dall’arredo interno ai materiali da costruzione, tutto nella torre verde proverrà da percorsi di riciclo, per essere destinato a sua volta al recupero futuro nel caso di demolizione.

    Un ciclo industriale eco-friendly, piuttosto insolito per Taiwan, ma estremamente apprezzato dai committenti che, attraverso l’Agora Garden, sperano di spingere i cittadini verso uno stile di vita più sostenibile.

    Anche la particolare forma elicoidale della struttura è stata studiata per consentire alla luce naturale di penetrare negli appartamenti in maniera indiretta, schermata dal naturale filtro verde rappresentato dai giardini pensili.

    L’Agora Garden dovrebbe essere ultimata entro il 2016, aggiungendosi alla lunga lista di edifici progettati dall’architetto Vincent Callebaut dove natura d architettura visionaria, si fondono in una nuova particolarissima categoria di edifici.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui