Milano: LEED Gold per il Central Business District di Porta Nuova

    Un tetto green, ottime prestazioni energetiche ed un impatto ridotto, le strategie che hanno assicurato al Central Business District lo standard LEED Gold

    Milano LEED Gold per il Central Business District di Porta Nuova(Rinnovabili.it) – Il giovane quartiere milanese di Porta Nuova da oggi potrà vantare un nuovo greenbuilding ad alta efficienza, il Central Business District, una riqualificazione in chiave sostenibile che si è meritata la certificazione LEED Gold di GBC Italia.

     

    Un tetto verde, prestazioni energetiche massimizzate, materiali ecocompatibili, illuminazione intelligente ed un impatto ridotto sono solo alcune delle strategie adottate nella riqualificazione del Central Business District di Milano, che ha riguardato un edificio di 11 piani fuori terra di circa 20.000 mq lordi.

    Le procedure adottate durante la riqualificazione e le soluzioni adottate, hanno permesso all’edificio di seguire l’iter di certificazione LEED Italia Nuove Costruzioni e Ristrutturazioni, la trasposizione per il territorio italiano del protocollo diffuso in tutto il mondo. Promosso in Italia dal Green Building Council (GBC Italia), associazione no profit parte della rete internazionale dei GBC che opera a supporto dell’edilizia sostenibile, il LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) è una certificazione green riconosciuta a livello internazionale che promuove lo sviluppo di progetti, sistemi e pratiche costruttive sostenibili per tutte le tipologie di edifici e anche per aree urbane.

    Il rinnovato Central Business District ospita oggi il PalAXA, il quartier generale milanese del gruppo assicurativo AXA in Italia e può vantare ottime prestazioni energetiche, termiche ed acustiche che hanno permesso di massimizzare il comfort interno per gli occupanti dell’edificio sia dal punto di vista della funzionalità delle strutture che per la salubrità degli uffici.

    Ottimizzare i consumi e ridurre gli sprechi è un punto chiave nella progettazione del Central Business District, un obiettivo raggiunto anche grazie al contributo del tetto “green” sia per una migliore conservazione del calore naturale, sia per la riduzione del deflusso superficiale.