A San Francisco la mini casa domotica da 20 mq

    La Intel ha realizzato a San Francisco una mini casa domotica che permette al proprietario di controllare ogni aspetto con un i-pad mentre riduce consumi ed emissioni

    A San Francisco la mini casa domotica da 20 mq

     

    (Rinnovabili.it) – Il futuro è a San Francisco, dove la Intel ha messo in mostra la mini casa domotica che, in soli 20 mq, mostra come la tecnologia sappia far interagire abitazione ed inquilini per diminuire i consumi e migliorare la vita di tutti i giorni.

    Non trovi mai le chiavi nella borsa? La Smart Tiny House riconosce il tuo volto e ti apre. Hai il terrore degli allagamenti? La mini casa domotica sa rintracciare i guasti e chiude l’acqua automaticamente. Dimentichi sempre la luce accesa? Puoi spegnerla a distanza dal tuo i-pad.

     

    Ogni aspetto della Smart Tiny House della Intel è controllabile tramite la app dedicata, in questo modo si possono tenere sott’occhio i consumi e le emissioni integrando tecnologia e sostenibilità. Dall’i-pad è possibile interrompere l’erogazione di energia elettrica dalle prese, aprire a distanza a qualcuno che non ha con sé le chiavi o alzare ed abbassare il termostato.

     

    A San Francisco la mini casa domotica da 20 mq

     

    Il progettista della mini casa domotica Smart Tiny House

    La mini casa domotica è stata disegnata dal trentenne Kyle Schuneman, che ha saputo ridurre al minimo gli spazi senza sacrificare la comodità: ad esempio il letto è arrotolato sotto la zona ufficio che con un clic si trasforma in camera matrimoniale.  I cavi degli elettrodomestici sono inseriti all’interno delle pareti ed ogni centimetro quadrato è sfruttato al massimo in questa casa “su misura”. L’ambiente in cui Schuneman ha saputo mixare materiali tradizionali come il legno e le ultime tecnologie appare fresco, arioso e colorato.

     

    La casa domotica di San Francisco può essere trasportata in un container ed è pensata come un Living Lab, un progetto in evoluzione che giorno dopo giorno migliora e si modifica. La Intel con questa abitazione smart vuole dimostrare come le tecnologie IoT – Internet of things – siano ormai in grado di far parte del “sistema casa” portando benefici tangibili agli inquilini mentre aiutano a ridurre l’impatto sull’ambiente.

     

    A San Francisco la mini casa domotica da 20 mq

    Articolo precedenteRoma in Marcia per la Terra si prepara alla COP 21
    Articolo successivoI cambiamenti climatici produrranno altri 100 milioni di poveri

    1 commento

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui