Oltre 10.000 mq di sotterranei londinesi trasformati in fattoria urbana

    Una rete di tunnel sotterranei sotto Londra potrebbe trasformarsi in un’insolita fattoria urbana per rifornire ristoranti e supermercati della città

    Fattoria urbana sotterranea sotto Londra(Rinnovabili.it) – Si chiama Growing Underground ed è il progetto di due giovani imprenditori che prevede il recupero di una rete di oltre 10.000 mq nei sotterranei londinesi, per trasformarli in una “fattoria urbana” capace di soddisfare le esigenze di ristoranti e supermercati.

     

    Una trentina di metri sotto la superficie di Londra, si estende infatti una rete di tunnel sotterranei impiegati per spostarsi durante la Seconda Guerra Mondiale.

    I due fautori del progetto, Richard Ballard e Steven Dring, avranno ora a disposizione 58 giorni per raccogliere attraverso il crowdfunding le 300.000 sterline necessarie  per la realizzazione di “Growing Underground”.

    Situata sotto la Northern Line, vicino alla metropolitana di Clapham North, la fattoria urbana sarà strutturata nei sotterranei in tre strati sovrapposti, per consentire la crescita contemporanea delle piante, un progetto accuratamente testato e studiato negli ultimi 18 mesi nello Yorkshire.

     

    1 Fattoria urbana sotterranea sotto LondraGrazie alla profondità, i tunnel godono di una temperatura stabile di circa 16°C durante l’intero anno, permettendo alla fattoria urbana sotterranea di non interrompere mai la produzione.

    Speciali luci al LED ed idroponica assicurano la crescita delle piante anche in mancanza di luce solare diretta, mentre l’energia necessaria al funzionamento della struttura proverrà unicamente da fonti rinnovabili.

    Growing Underground che ha già visto la parziale realizzazione di una piccola parte della fattoria urbana sotterranea per le sperimentazioni, servirà a ridurre le emissioni di CO2 spese nel trasporto delle merci, recuperando nello stesso tempo uno spazio residuale altrimenti inutilizzato.