Sostenibilità a tutto tondo nella casa d’acqua australiana

    La Water Tank House con il rivestimento di serbatoi d’acqua è un inno alla sostenibilità che usa fotovoltaico, pareti verdi, orto urbano e camino termico

    Sostenibilità a tutto tondo nella casa d’acqua australiana

     

    (Rinnovabili.it) – La Water Tank House degli architetti dello studio ARM Architecture è una “casa manifesto” della sostenibilità che cattura l’acqua piovana e la immagazzina nel rivestimento delle pareti, composto da diciannove recipienti in plastica nera.

     

    “La facciata ricorda quella di un palazzo storico, in quanto sembra isolare il nucleo familiare dall’ambiente esterno, ma non è una fortezza protettiva ostile: il messaggio  è la volontà di proteggere le specie e gli elementi ambientali. Sceglie una sostenibilità condivisa e funzionale e un’idea personale di lusso.” Spiegano gli architetti.

     

    La sostenibilità della Water Tank House

     

    Ogni serbatoio scherma poco più di due metri di struttura e, oltre a immagazzinare l’acqua piovana per riutilizzarla per bagni e cucina, isola termicamente e acusticamente l’abitazione.

    I moduli Gro-Wall di Atlantis – un rivestimento vegetale per pareti giardino – coprono il resto della struttura per migliorare la qualità dell’aria, incoraggiare la biodiversità e abbassare la concentrazione di polveri sottili.

    La scelta di specie vegetali come rivestimento aiuta anche a contenere i consumi, grazie al potere isolante delle piante. I pannelli verdi hanno un sistema di irrigazione integrato che sfrutta le riserve d’acqua dei moduli-serbatoio per non intaccare sui consumi idrici e permettere alla famiglia di risparmiare acqua.

    Gli altri aspetti di sostenibilità della Water Tank House sono nell’impianto fotovoltaico di copertura che riesce a soddisfare l’intero fabbisogno elettrico della famiglia, il camino termico formato dalla scala interna ed il lucernario apribile per favorire la ventilazione naturale ed abbassare la necessità di condizionare gli interni.

    L’attenzione a non sprecare neanche una goccia d’acqua sta anche nel riciclo delle acque grigie, ad esempio quelle consumate per lavarsi in bagno che vengono riutilizzate per gli scarichi della toilette.

    Un orto nella corte interna della casa d’acqua serve a rifornire la famiglia di ortaggi e frutta a chilometri zero e ad abbassare naturalmente la temperatura dell’abitazione, grazie al potere delle piante di sottrarre calore all’ambiente.

     

    Sostenibilità a tutto tondo nella casa d’acqua australiana

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui