WorldGBC: lavorare in un ‘green building’ aumenta produttività e guadagni

    Il World GBC ha presentato un nuovo report che permetterà di quantificare i benefici sulla salute e sulla produttività lavorativa legata ai green building

    WorldGBC lavorare in un 'green building' aumenta produttività e guadagni(Rinnovabili.it) – Il World Green Building Council (WorldGBC) ha lanciato ufficialmente un nuovo progetto globale che faciliterà la valutazione dei benefici legati ai green building, sia dal punto di vista della salute che dal punto di vista dell’efficienza economica.

     

    Le tecnologie per il risparmio energetico, la bioedilizia, l’innovazione dei materiali ed il miglioramento dell’isolamento permettono di abbattere significativamente i costi energetici degli edifici, accanto a questi aspetti positivi già consolidati, lo studio del WorldGBC tenta di sottolineare quanto i green building possano influenzare anche la produttività ed il rendimento degli occupanti.

    Lo studio, che verrà pubblicato il prossimo autunno, nasce dalla concreta esigenza di concretizzare in termini quantitativi ed in dati comparabili, il fattore che lega l’aumento della produttività economica alle tecnologie della bioedilizia.

    Secondo i dati preannunciati dal Green Building Council e pubblicati in un precedente report, è chiaro come un semplice miglioramento della ventilazione porti con sé un aumento della produttività pari all’11%, un traguardo che se associato ad una corretta riprogettazione del design e dell’illuminazione degli ambienti potrebbe addirittura portare ad un aumento del 23%.

    Grazie alla collaborazione con alcuni dei colossi dell’ingegneria internazionale come LaSalle, Lend Lease e Skanska, il World Green Building Council punta a organizzare l’enorme mole di dati oggi a disposizione, per creare un “kit di strumenti” da mettere a disposizione di progettisti e datori di lavoro, che permetta di ottimizzare  l’efficienza degli edifici migliorando di conseguenza la produttività lavorativa.