Investi sul cambiamento climatico e ti cancello il debito sovrano

Fondo Monetario Internazionale e Banca Mondiale preparano una piattaforma insieme a Onu, Ong e agenzie di rating per aiutare i paesi più poveri a superare la “tripla crisi di debito, cambiamento climatico e perdita di biodiversità”

Cambiamento climatico, FMI e World Bank: via il debito sovrano con i giusti investimenti
via depositphotos.com

La proposta allo studio è legata a investimenti per il contrasto al cambiamento climatico

(Rinnovabili.it) – La spesa per fermare il cambiamento climatico cancella il debito. Il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale stanno studiando un meccanismo per aiutare i paesi più poveri a evitare il tracollo sotto il doppio peso della pandemia e della crisi economica. Secondo l’agenzia Reuters, le due istituzioni di Bretton Woods starebbero mettendo a punto una piattaforma di consulenza per lo scopo.

A prima vista il modus operandi non è troppo distante da quello tradizionale. Finora FMI e WB hanno elargito prestiti ai paesi in cambio di una precisa agenda di riforme concordata in precedenza. Le tranche di pagamenti sono di solito condizionate all’avanzamento delle riforme. E le ricette si assomigliano un po’ tutte, tra tagli ai sussidi, aumento dei costi dei servizi, stimoli alla competizione.

Leggi anche COP 21: il piano dei Paesi vulnerabili al cambiamento climatico

Qualche cambiamento dovrebbe però arrivare già dalla composizione del board di consulenti. Secondo Reuters, che ha visto in anteprima alcuni documenti sulla composizione della piattaforma, ne farebbero parte funzionari delle Nazioni Unite, organizzazioni non governative, investitori privati e agenzie di rating con esperienza nell’approvvigionamento di investimenti. Agenzie di rating che, secondo il documento, dovrebbero avere esperienze anche nella cancellazione condizionale del debito.

“A differenza di altre iniziative che si concentrano su un progetto alla volta, questo si concentrerà sul cambiamento sistematico di intere economie”, spiega una fonte a conoscenza dell’iniziativa. Che sarebbe la risposta di FMI e WB alla tripla crisi di debito, cambiamento climatico e perdita di biodiversità.

Leggi anche Ai paesi poveri ancora niente fondi per il cambiamento climatico

La Banca Mondiale sta lavorando a un modello standard che collegherebbe la cancellazione del debito o la sua rimodulazione con i piani dei singoli paesi. Piani che dovrebbero prevedere investimenti in “sviluppo verde, resiliente e inclusivo”.

In parallelo, da marzo un altro gruppo di lavoro tecnico starebbe studiando una piattaforma ‘Debito / Clima / Natura’. Lo scopo di questo strumento sarebbe permettere al settore pubblico e privato di dare assistenza tecnica ai paesi per aiutarli a trovare finanziamenti e a stilare dei piani di investimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui